Fellini degli Spiriti, il film documentario di Anselma Dell’Olio

Il film documentario Fellini degli Spiriti di Anselma Dell’Olio racconterà per la prima volta alcuni lati nascosti del noto regista italiano degli anni ‘50: Federico Fellini.

Di cosa parlerà il documentario Fellini degli Spiriti?

In questa nuova iniziativa per celebrare il maestro del cinema italiano Federico Fellini, la regista Anselma Dell’Olio ripercorrendo la cinematografia del regista di Rimini ha dato vita ad un’indagine nel suo mondo fatto di mistero, esoterismo e di voglia di comprendere il senso della vita. Un viaggio nelle emozioni che porta lo spettatore verso un mondo mai visto.

Tutti questi aspetti, facilmente rintracciabili nella sua cinematografia sono stati un ottimo terreno di ricerca per lo psicoanalista junghiano Ernst Bernhard, non solo per lo studio dei segreti dell’Inconscio, ma anche per una nuova prospettiva del mondo, attraverso la lettura dei tarocchi.

Grazie all’incontro con Gustavo Rol, professore con il quale entrò in contatto durante le riprese del film Giulietta degli Spiriti, il regista attraverso diversi esperimenti capirà che esistono varie dimensioni e che la vita degli esseri umani è costantemente in viaggio.

Leggi anche: Sandra Milo si confessa | Il trauma di un amore perduto nel momento più bello

Chi ha preso parte al film Fellini degli Spiriti?

Il documentario è stato arricchito da persone che un tempo erano molto vicino a lui e da altre che si sono lasciate ispirare per i propri film. Dalla cartomante di Fellini che solitamente interpellava prima dell’uscita di ogni film, al regista Terry Gilliam, a Giuditta Moscioscia, ai registi premi Oscar Damien Chazelle e William Friedkin, fino ai collaboratori che hanno condiviso una buona parte della vita insieme.

Fellini degli Spiriti, le documentazioni

Grazie alla sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, un grandissimo contributo per la realizzazione di questo film documentario è da attribuire alla collaborazione con gli archivi Rai Teche e l’Istituto Luce.

All’interno del documentario sono stati inseriti molti materiali d’archivio internazionali, oltre a diverse immagini tratte dai film e da varie video interviste di Federico Fellini.