L’installazione di una antenna 5G crea il caos: tensione a Napoli

I dimostranti hanno iniziato la colluttazione all’inizio dei lavori. La ditta stava iniziando a installare l’antenna, necessario l’intervento degli agenti.

Grande tensione a Quarto Flegreo, nei pressi di Napoli. A scatenarla sono stati alcuni dimostranti, i quali si sono opposti all’installazione di una antenna per la trasmissione in 5G. Per fermare questa ondata di violenza è stato necessario l’intervento di alcuni agenti di polizia. Nel giro di pochi minuti, la situazione è tornata alla normalità.

Per la mattinata odierna era previsto l’inizio dei lavori per sistemare l’antenna. Nel giro di pochi minuti, però, si sono recati sul posto circa 500 abitanti della zona. Questi hanno iniziato a interferire con i suddetti lavori, bloccandone di fatto il regolare decorso. Dopodichè la situazione ha iniziato a degenerare, con i cittadini di Quarto Flegreo che hanno acceso gli animi. In questo caso si è reso necessario l’intervento degli agenti di polizia.

Un frame della manifestazione contro l’installazione dell’antenna – meteoweek.com

Leggi anche -> Inseguimento a suon di spari, poi l’arresto: in manette 4 rapinatori seriali

Leggi anche -> Solo, in mezzo alla strada: morire di povertà a Milano

Nei pressi della zona in cui avrebbe dovuto essere installata l’antenna, sono arrivate le forze dell’ordine. Gli animi sono rimasti caldi per qualche minuto, anche a causa delle intemperanze degli abitanti della zona, evidentemente contrari alla nascita del manufatto. La tensione è salita nuovamente quando gli operai della ditta appaltatrice hanno iniziato i lavori di messa in opera dell’antenna. Nella calca si è verificato anche un problema di salute per un uomo anziano di Quarto Flegreo, recatosi sul posto per manifestare. Il signore è stato immediatamente soccorso, grazie alla presenza di alcuni operatori del 118.

I manifestanti avevano anche affisso alcuni cartelli per esprimere il proprio dissenso. “Non vogliamo essere delle cavie“, si legge su uno di questi. Nel frattempo, una delegazione di cittadini di Quarto Flegreo si è recata verso gli uffici del Comune per discutere la situazione e richiedere l’annullamento dell’installazione dell’antenna.