Treno deragliato, dolore e sgomento nelle reazioni di passeggeri e politici

Salvini: “Chi ha sbagliato paghi”. E chi era sul treno esclama: “Credevo di essere morto, abbiamo pregato”. Le reazioni di Fontana e del sottosegretario Traversi.

treno deragliato reazioni

Grande dolore e commozione, ma anche un forte senso di sgomento e di stupore. Queste sono le principali sensazioni che accompagnano le ore successive al disastro ferroviario avvenuto stamani in Lombardia. Il treno Frecciarossa che è deragliato all’altezza di Ospedaletto Lodigiano ha mietuto “solo” due vittime, ma le cose potevano andare molto peggio. E le reazioni di alcune tra le principali istituzioni, nazionali e regionali, con specializazione nel settore dei trasporti, ci accompagna proprio in questo clima di dolore ma anche di incertezza sul perchè tutto ciò sia accaduto.

Le reazioni dei passeggeri

Alcuni dei soccorritori giunti sul posto hanno avuto reazioni a dir poco scomposta, alla vista del convoglio deragliato. “È impressionante“, avrebbero esclamato all’arrivo nel punto dell’incidente, avvenuto a Ospedaletto Lodigiano. Tra le altre cose, uno dei passeggeri rimasti feriti ha ammesso di aver temuto il peggio al momento del deragliamento. “Ci siamo tenuti stretti la mano per evitare di cadere – ha dichiarato il ragazzo straniero – . Il vagone si è ribaltato e noi, in attesa dei soccorsi, siamo usciti attraverso un buco per metterci in salvo. Per un quarto d’ora, purtroppo, siamo rimasti bloccati a bordo. Credevo di essere morto. Sono musulmano, ho chiuso gli occhi e ho pregato“. Un altro passeggero segue la falsariga di quanto abbiamo appena riportato: “Credevo di essere morto – dice – . Non riesco a descrivere quel che è accaduto non me ne sono rendo ancora conto. Il treno andava velocissimo, forse a 300km all’ora. All’improvviso ho sentito una botta violenta, un boato fortissimo“.

E la conferma della presenza di lavori laddove è avvenuto il disastro arriva dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Il governatore lombardo, inoltre, ha ammesso che, per quanto sia stato rocambolesco l’incidente, le conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi di quanto non siano state. “Siamo increduli e senza parole, si tratta di un evento inspiegabile e incredibile. In quel tratto c’erano in corso dei lavori ma non si sa se ci sia un collegamento diretto. Il primo pensiero è per le vittime, nella tragedia alcune cose sono state meno drammatiche di quello che potevano essere“. L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini non ha fatto mancare il proprio sostegno alle famiglie delle vittime. “La mia vicinanza ai famigliari e ai colleghi dei due macchinisti del Frecciarossa morti in servizio e un ringraziamento ai soccorritori. Se qualcuno ha sbagliato, dovrà pagare“, scrive su Twitter il leader leghista.

Il governatore della Lombardia, Attilio Fontana

Le reazioni degli addetti ai trasporti

Al coro di cordoglio si unisce anche Roberto Traversi, sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. “L‘incidente ferroviario per il deragliamento del treno dell’Alta Velocità Milano-Salerno, avvenuto all’alba nei pressi della stagione di Livraga in provincia di Lodi, mi addolora profondamente. Penso ai due macchinisti rimasti vittime, ai feriti e alle loro famiglie. a loro la mia solidarietà e massima vicinanza. Gli esperti del nucleo specializzato in disastri ferroviari della Polfer sono già sul posto per accertarne le cause. Occorre fare presto chiarezza e adottare costantemente tutte le misure utili per evitare queste tragedie, affinche la sicurezza di coloro che lavorano nel sistema trasporti e di tutti i cittadini che quotidianamente utilizzano il treno come mezzo di collegamento, non venga messa a repentaglio“.

Infine, arrivano le parole di Mauro Coltorti. Il presidente della commissione Lavori Pubblici del Senato ha espresso forte commozione per i due macchinisti morti e grande approvazione per il lavoro dei soccorritori. “Il deragliamento del treno ad alta velocità avvenuto stamane in Lombardia ci lascia sgomenti. Il pensiero va prima di tutto alle vittime: siamo vicini alle loro famiglie in queste ore di grande dolore. Un sentito ringraziamento ai soccorritori che hanno operrato con tempestività. È necessario accertare subito le cause che ci hanno portato a questa drammatica tragedia“.