Home Politica Renziani assenti al Consiglio dei ministri, entrambe giustificate le titolari dei dicasteri

Renziani assenti al Consiglio dei ministri, entrambe giustificate le titolari dei dicasteri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:59
CONDIVIDI

In attesa del confronto tra Renzi e Conte, le due ministre di Italia Viva sono state assenti oggi in Consiglio dei Ministri. 

Al Consiglio dei ministri di questa mattina sono state assenti le due ministre renziane. Dopo lo strappo della settimana scorsa, quando Italia Viva ha deciso di non partecipare alla riunione di governo che doveva varare la riforma Bonafede del processo penale, che comprendeva la norma sulla prescrizione, un nuovo segnale.

Le assenze

La ministra delle Politiche agricole è a Lecce, spiegano i suoi colleboratori, il Cdm era stato prima annullato e poi da ultimo riconvocato, e la Ministra aveva confermato la sua presenza a Lecce per la BTM. In ogni caso oggi sono all’odg leggi regionali.

E di certo, dicono, sarà al Cdm di martedì. Assente giustificata, spiega lo staff, anche la titolare della Famiglia. «È in missione in convegno a presentare il microcredito di libertà, il nostro progetto per le donne vittime di violenza», dicono i collaboratori.

Leggi anche -> “Il reddito di cittadinanza ha fallito”, parola di Teresa Bellanova

Assenti giustificate, appunto. Ma intanto un nuovo segnale alla volta di Giuseppe Conte è stato lanciato.

L’incontro della prossima settimana

La quiete interna alla maggioranza potrebbe essere ormai vicina. L’ex premier Matteo Renzi ha annunciato nelle scorse ore di aver richiesto un colloquio al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Leggi anche -> Matteo Renzi: “Via la prescrizione o il governo cade. Il reddito di cittadinanza? Un fallimento”

“Ho chiesto un incontro al Premier. Nei giorni scorsi Conte si è rivolto con toni molto duri nei nostri confronti. E noi abbiamo risposto con decisione. E tuttavia ho fatto io il primo passo, vincendo l’orgoglio personale, perché la serietà viene prima delle ripicche personali. Ho chiesto di vederlo perché la partita si giochi in modo trasparente e diretto.
E ho molto apprezzato il fatto che il Premier abbia comunicato di voler recarsi poi in Parlamento per proporre in quella sede l’Agenda 2023″. 

Leggi anche -> Matteo Renzi chiede un incontro a Giuseppe Conte: “4 temi sul tavolo”

Così il leader di Italia Viva ha annunciato il meeting, nella speranza che lo stesso possa portare una nuova calma all’interno della maggioranza.