Home Politica Coronavirus, Zingaretti: “Non sottovalutiamo, ma niente panico”

Coronavirus, Zingaretti: “Non sottovalutiamo, ma niente panico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:33
CONDIVIDI

Il capogruppo del Pd parla anche della situazione nella Regione Lazio. “Massima collaborazione, la nostra regione non ha casi autoctoni”, ha detto Zingaretti.

nicola zingaretti

Si continua a parlare di Coronavirus anche tra le più importanti cariche politiche del nostro Paese. La sensazione è che la situazione non sia così grave come si è lasciato intendere. Anche se, nelle ultime ore, è giunta la notizia della dodicesima vittima del virus. Ma nel frattempo le istituzioni nazionali e locali stanno lavorando per garantire la massima sicurezza per prevenire l’eventualità di una epidemia.

Una nuova rassicurazione sul lavoro da parte della squadra di Governo, arriva dalle parole di Nicola Zingaretti. Il capogruppo del Partito Democratico ha parlato a margine di un evento tenutosi a Ostia. E ai microfoni dei giornalisti ha fatto capire quale e quanto sia il lavoro per garantire la sicurezza degli italiani su questo fronte. “Il Governo sta lavorando alla seconda grande emergenza: dare una scossa all’economia italiana, rilanciare consumi turismo e produttività. Il Governo sta lavorando su questo. Nessuna sottovalutazione del Coronavirus ma anche nessun panico. Reagiamo insieme a questa brutta avventura che supereremo. L’Italia ce la farà, se collaboriamo tutti“.

Lo “Spallanzani” di Roma è stato il primo centro nevralgico del Coronavirus in Italia – meteoweek.com

Da parte di Zingaretti c’è la ferma intenzione di dimostrare e testimoniare il grande impegno da parte delle istituzioni. Anche perchè finora sono stati messi in atto pochi fatti, al netto delle tante polemiche venute fuori. Ecco allora che il capo del Pd ha ribadito la necessità di fare fronte comune, anche per essere credibili agli occhi degli italiani: “Io credo che sia il momento giusto per tenere alta la vigilanza e la collaborazione. È il momento del buon senso, di coordinarsi per abbassare la tensione ed eliminare le polemiche. Con l’efficienza di questa iniziativa, daremo rassicurazioni“.

Poi Zingaretti si è soffermato nello specifico sulla situazione che si sta vivendo in Lazio. La regione era sotto il suo governo fino a pochi mesi fa, e lo stesso Zingaretti sottolinea l’ottimo lavoro fin qui svolto dalle istituzioni. Anche perchè lo “Spallanzani” di Roma è stato uno dei primi ospedali che ha ricoverato (e anche guarito) persone infette dal Coronavirus. “La collaborazione è massima sia con il Governo che con le prefetture e il sindaco di Roma. La nostra regione allo stato attuale non ha alcun caso autoctono, l’indicazione è quella di aumentare al massimo l’informazione e la sanificazione dei luoghi pubblici. Parliamo di scuole e università, ma anche ministeri e uffici pubblici. Vanno rese note le norme utili per ridurre la diffusione del virus“.