Coronavirus Bergamo, finiti posti in rianimazione. Positivi a Palermo

Coronavirus, Bergamo: pazienti trasferiti con urgenza a Palermo perché non ci sono più posti in rianimazione.

Coronavirus Bergamo, finiti i posti in rianimazione. Positivi a Palermo
Coronavirus Bergamo, finiti i posti in rianimazione. Positivi a Palermo (GettyImages)

Trasferiti d’urgenza a Palermo (Ospedale Civico) due pazienti affetti da Coronavirus. È successo a Bergamo, dove l’ospedale non dispone più di posti letto nel reparto rianimazione. Il trasporto dei due pazienti è avvenuto oggi all’alba grazie a un volo militare e sarebbero in condizioni gravi. Ad attenderli stamane due ambulanze e lo staff sanitario che indossava mascherine e tute protettive. Per trasportare i pazienti, il personale si è servito di barelle in biocontenimento.

Leggi anche:—>Coronavirus. Torino e il Piemonte, tra contagi e distanze di sicurezza

Leggi anche:—>Coronavirus: supermercati sul piede di guerra | minacciano sciopero e scoppia il caos

Coronavirus, Razza:”Chiediamo equa distribuzione ventilatori”

L’assessore alla Salute Sicilia Ruggero Razza ha confermato la notizia del trasferimento dei due pazienti di Bergamo e ha sottolineato l’importanza di un’adeguata redistribuzione da parte dello Stato, di ventilatori e altri dispositivi medici per permettere agli operatori di lavorare in sicurezza.

Coronavirus
Coronavirus (GettyImages)
L’assessore alla Sanità lombarda Gallera afferma che finora sono avvenuti 40 trasferimenti, iniziati con persone senza coronavirus. Attualmente, invece, la rete interregionale è in grado di trasportare anche pazienti con Covid19. Rete, questa, creata dalla Protezione civile (centrale di Pistoia) che ha consentito di mandare pazienti anche in Puglia e Toscana.

Leggi anche altre notizie di cronaca:—>Il Coronavirus salva dal processo il premier israeliano Netanyahu. Per ora

Ad oggi, in Sicilia l’epidemia è controllata ma per conoscere i dati reali bisognerà attendere qualche settimana. Questo per via dell’esodo dei rientrati da Nord a Sud del 7 marzo scorso. Per ora la regione ha visto 53 positivi ricoverati, 11 nel reparto di terapia intensiva, 97 in isolamento a casa, 4 guariti e 2 morti.