Forse il coronavirus non teme il caldo: casi in aumento nel Sud Est asiatico

Aumentano i casi di coronavirus anche nel Sud Est asiatico. Preoccupano soprattutto Thailandia, Malaysia e Filippine. Forse il Covid-19 non teme neppure il caldo.

E’ di ieri la notizia di uno studio sul Covid-19 effettuato da alcuni scienziati secondo i quali probabilmente il coronavirus non intacca i paesi molto caldi perchè teme le temperature molto alte così come quelle troppo basse. Ma anche nel sud-est asiatico si registra un aumento dei casi di contagio. Il Guardian ha reso noto che in Thailandia oltre 30 persone sono risultate positive al coronavirus, portando il numero totale di casi a 177. In Malaysia, dove ieri sera sono state annunciate misure restrittive (stop alle riunioni di massa, comprese le attività religiose), ci sono oltre 550 casi segnalati, che si teme possano essere legati ad un raduno di 16 mila persone in una moschea a Kuala Lumpur. Nelle Filippine si è passati dai 6 casi ai 140 e le autorità hanno isolato la regione della capitale Manila e l’isola di Luzon. In Indonesia le autorità religiose musulmane hanno chiesto ai fedeli di evitare le preghiere del venerdì nelle zone a rischio. Finora, il paese ha registrato 134 casi di infezione.

Leggi anche -> Coronavirus, Locatelli: “Decrescita casi, risultato da confermare tra 2 giorni”