Home Politica Coronavirus, Spadafora: “Europa somiglia ad un sogno fallito”

Coronavirus, Spadafora: “Europa somiglia ad un sogno fallito”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:44
CONDIVIDI

Il ministro dello Sport, in una intervista su Repubblica, ragiona sulla situazione sociale, la politica, lo sport e l’Unione Europea: “Somiglia ad un sogno fallito”.

Immettere liquidità nelle tasche degli italiani o passeranno dalla fiducia alla rabbia, e siamo fortunati che Salvini non sia al governo”. Sono le prime riflessioni del ministro dello Sport e dei Giovani, Vincenzo Spadafora, in una intervista a Repubblica. Il ministro ragiona su vari argomenti, a partire dalla delicata situazione sociale dell’Italia e degli italiani. “O facciamo una rivoluzione noi o ci sarà una rivolta, ragiona Spadafora, per cui
la prima esigenza per il governo è scavalcare qualsiasi burocrazia e “dare liquidità a chi è in difficoltà in tre giorni, non in un mese”. Un reddito di emergenza immediato per evitare la bomba sociale.

LEGGI ANCHE -> Coronavirus: 3 morti in poche ore in un Paesino teramano, 11 il totale delle vittime

La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen

LEGGI QUI -> Ue: cessate subito il fuoco in Siria

Poi la ricostruzione, da affidare a una nuova generazione: il problema è l’Unione Europea, questo modello di Unione Europea.  “In Europa – sottolinea – o capiamo tutti che siamo uguali davanti a  qualcosa di molto più grande degli egoismi nazionali o perderemo il sogno di una casa comune”. Inevitabile, essendo il ministro dello Sport, un riferimento al calcioNon ricomincerà il 3 maggio. Le squadre di serie A hanno già sbagliato quando era il momento di fermarsi. Devono capire che nulla sarà più come prima”.  Poi il governo: nato l’estate scorsa con un capovolgimento di maggioranza tanto azzardato quanto improvviso, il dubbio è se sia in grado di affrontare una crisi di tali proporzioni, risponde: “Assolutamente sì. Penso anzi che tocchi a noi e che se in questo momento alzassimo le mani sarebbe una sconfitta per tutti, non solo per la maggioranza”. Infine, un commento sulla proposta del centrodestra di un governo di unità nazionale: “Bluffano. Nessuno di loro vorrebbe trovarsi al governo in questo momento ed è un bene non ci sia Matteo Salvini”.