Coronavirus, in Belgio la vittima più giovane: muore a soli 12 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:09

Ha solo 12 anni la bambina morta in Belgio per coronavirus. E’ la più giovane vittima del continente. I virologi: “Succede raramente, ma è un qualcosa che ci sconvolge e ci inquieta”

La vittima più giovane europea è di nazionalità belga

Una bimba di 12 anni è morta in Belgio a causa del coronavirus. Lo hanno annunciato oggi le autorità sanitarie locali stando a quanto scrive l’agenzia di stampa Belga. “È un evento molto raro ma che ci ha sconvolti, non può lasciarci indifferenti”, ha commentato il virologo Emmanuel André nel corso della consueta conferenza stampa. In Belgio sono al momento 705 le vittime del Covid-19. Lo stato di salute della giovane, risultata positiva al virus, è peggiorato dopo tre giorni di febbre, così come ricostruito nelle ultime ore dal il virologo Steven Van Gucht.

Un’altra giovanissima vittima del coronavirus, fino a ieri la più giovane, si è registrata in Portogallo. Si tratta di Vitor Godinho, un adolescente di 14 anni che non aveva patologie pregresse e anzi seguiva uno stile di vita sano e praticava sport. In Francia, nei giorni scorsi, non ce l’ha fatta anche una ragazza di 16 anni.

Leggi anche –> Terremoto a Vigarano durante il minuto di silenzio: “Abbiamo avuto paura”

Leggi anche –> Coronavirus, Confindustria: primo semestre Pil in calo del 10%, rischio depressione

coronavirus ospedale parma

Anche in Italia muoiono giovani: dato progressivo sui decessi giovanili

Il coronavirus non risparmia neanche il nostro paese, che ha fatto registrare alcuni decessi inattesi o con pazienti privi di altre patologie. Si prenda l’ultimo esempio delle Marche, regione tra le più colpite per numero di casi. In un giorno (29 marzo ndr) sono stati registrati dal Gores altri 35 decessi negli ospedali della regione. Si tratta di pazienti anche relativamente giovani e anche senza patolgie pregresse. Un tasso di mortalità, nelle Marche, che ora preoccupa e che porta a 452 i decessi totali.

Delle vittime di oggi, prendendo sempre le Marche come esempio campione, 30 avevano patologie pregresse mentre ben 5 erano in buona salute. Due signori di 64 e 73 anni di Pesaro. Un 53enne di Fano, il 60enne di Porto San Giorgio e il 68enne di Porto S. Elpidio. L’età media dei deceduti è di 79 anni, ma non mancano come visto casi senza patologie pregresse, addirittura 5 sui 30 complessivi in una giornata.