Home Cronaca Maltempo, una tromba d’aria ha scoperchiato il tetto di capannone

Maltempo, una tromba d’aria ha scoperchiato il tetto di capannone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42
CONDIVIDI

Una tromba d’aria a Genova ha scoperchiato il tetto del supermercato Pam. Proseguono nel territorio ligure pioggia e forte vento

maltempo Genova
 (Photo by Marco BERTORELLO / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Maltempo a Genova. Una tromba d’aria ha scoperchiato il tetto di un capannone del supermercato Pam a Genova Voltri, precisamente in via Don Giovanni Verità. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Multedo per mettere in sicurezza l’edificio e per evitare che nelle strade si disperdesse il materiale. L’assessore municipale del Ponente Matteo Frulio ha spiegato: “Sono intervenuti i vigili del fuoco che stanno mettendo insicurezza e isolando il materiale, bagnandolo perché non volino le polveri”.

L’allerta gialla sul territorio ligure è fino alle ore 18 e sempre la notte scorsa, c’è stato l’allagamento di una casa in via Novella, nel quartiere del Cep. Secondo i dati dell’Arpal la località che ha registrato più precipitazioni è stata Cabanne, nel comune di Rezzoaglio in provincia di Genova, con 92 mm di pioggia. A Sanremo sono stati registrati invece 59,8 mm di pioggia. Le zone più colpite risultano Genovese e Spezzino con forti raffiche di vento a Tana d’Orso (sopra Ronco Scrivia) a 111,6 km/h e 101,16 km/h a Casoni di Suvero.

Maltempo a Biella

Dopo un week end soleggiato a partire da ieri c’è stato un aumento dell’instabilità con rovesci e temporali e forti venti. Anche Biella è stata colpita da una tromba d’aria. Il comune maggiormente colpito è stato Gaglianico dove il vento ha scoperchiato il tetto in lamiera dell’oratori andando a finire contro il Municipio, causando danni alla struttura, come la rottura delle finestre. Si sono verificati danni anche alla pista d’atletica, mentre alcuni detriti sono finiti nel parcheggio dell’oratorio. Anche nel resto d’Italia si sono verificate trombe d’aria, in particolare a Roma, Maccarese e Ladispoli.