Home Cronaca 15enne violentata durante una festa. La madre: “Hanno rovinato mia figlia”

15enne violentata durante una festa. La madre: “Hanno rovinato mia figlia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:27
CONDIVIDI

La violenza si è consumata nel bagno di casa dopo che la vittima era stata segregata durante una festa. I tre ragazzi sono tutti minorenni e un video li avrebbe già incastrati.

Una vicenda sconvolgente, ma sempre più frequente, quella per cui si trovano ad indagare gli investigatori della squadra di Grosseto. Una ragazza di 15 anni è stata violentata nel bagno della sua abitazione. La madre arrabbiata e carica di disprezzo ha dichiarato: ”Sappiamo chi sono, tutti lo sanno. Hanno rovinato mia figlia, giustizia sarà fatta”. Ad incastrare i tre non soltanto la testimonianza della figlia ma anche i video che di lei sono circolati nelle diverse chat dei coetanei, adesso indagati per concorso in violenza sessuale. Oggi saranno interrogati dal pm del Tribunale per i minorenni. Una vicenda terribile che si unisce al dramma della ragazza e della sua famiglia che faranno di tutto per chiedere giustizia. «È una storia che sembra l’emblema di quello che una pedagogia nera di violenza e pornografia, veicolata costantemente da Internet e da altri media, può provocare» spiega lo psicologo e psicoterapeuta Paolo Fuligni.

Leggi anche -> Violenza su donne: peggiora durante il lockdown, 2687 richieste

Leggi anche -> Femminicidio: uccide la moglie a coltellate e tenta il suicidio

Cosa è successo quella terribile sera

La serata era iniziata bene, tra musica e giochi tipici di quell’età, quando alla porta di casa hanno bussato tre ragazzi tra i sedici e i diciassette anni. Non sono stati invitati ma dicono di conoscere alcuni ragazzi presenti alla festa e chiedono di partecipare. La ragazza acconsente e la serata prosegue tranquilla. Dopo un paio d’ore accade però l’inaspettato: i tre ragazzi cominciano a spingere la proprietaria di casa verso il bagno e lì inizia la violenza. Uno dei tre fa il palo mentre gli altri due cercano di strappare i vestiti dell’adolescente. La ragazza tenta di fuggire ma non ce la fa, rimane incastrata. Viene colpita con degli oggetti e le ferite saranno poi accertate dal Pronto Soccorso di Grosseto. Il ragazzo rimasto fuori, filma tutto il telefono. Nessuno si rende conto di quello che sta accadendo e la festa continua. All’improvviso un ragazzo riesce a scorgere i ragazzi nel bagno e tenta di fermarli. I tre però riescono a mettersi in fuga mentre la vittima è paralizzata. Per due giorni la ragazza, scioccata, non è riuscita a proferire parola ma alla fine, disperata ha deciso di avvertire la famiglia. Subito è scattata la corsa in ospedale. Sono già stati individuati i tre adolescenti che sembrano oltretutto non rendersi conto della gravità del loro gesto: a molti avevano riferito si trattasse di un gioco ma ad oggi dovranno rispondere dell’accusa di violenza sessuale ai danni di minore.