Home Cronaca Usa e America Latina, è record di contagiati Covid

Usa e America Latina, è record di contagiati Covid

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00
CONDIVIDI

L’escalation di Covid-19 non si arresta negli Usa ma il presidente è convinto che “il virus prima o poi sparirà”. Dietrofront di Trump anche sull’utilizzo della mascherina.

Record di contagiati covid negli Usa. 50.000 in un giorno
Donald Trump – Foto fornita da Alex Wong/ Credits: Getty Images

Non si ferma la pandemia negli Stati Uniti che anzi, segnano il loro “primato” con oltre 53 mila casi in 24 ore. Secondo i dati della Johns Hopkins University, il totale dei contagiati sale a 2.753.339 ed almeno sette Stati hanno fatto registrare il loro primato in un singolo giorno: Alaska, Arkansas, Florida, Georgia, Montana, Tennesee, Montana e Carolina del Sud. L’impennata arriva alla vigilia del 4 Luglio, la festa che celebra “l’Indipendence Day” in cui migliaia di americani si ritrovano per celebrare l’anniversario patriottico.

La California ripristina il lockdown sul 75% del territorio, mentre a Houston, in Texas, gli ospedali hanno raggiunto il 100% della capienza. Il governatore repubblicano Greg Abbott, stretto alleato di Donald Trump, ha firmato un ordine esecutivo che obbliga a coprirsi il volto negli spazi pubblici nelle contee con 20 o più casi di covid-19. Vietati inoltre i raduni con oltre 10 persone e obbligo di distanziamento sociale di due metri.

Anche in America Latina i contagi non sembrano arrestarsi; la pandemia è ancora molto intensa: il Perù ha superato i 10.000 morti ed il Brasile è ancora il paese più colpito. I morti sono 121.382, con un incremento del + 2.778. Proprio il Brasile non sembra ancora vedere la luce in fondo al tunnel, con numeri alti ma stabili; i casi registrati da inizio pandemia hanno sfiorato oggi 1,5 milioni, con un incremento del + 48.107.

Altri sette sono i Paesi con più di 30.000 contagi: Messico, Colombia, Argentina, Ecuador, Panama, Bolivia e Repubblica Dominicana.

Nel giorno del record di nuovi casi di Coronavirus, Donald Trump annuncia: “stiamo mettendo sotto controllo la situazione”. “Alcune aree che erano state colpite duramente, ha osservato, stanno facendo ora molto bene. Alcune stavano facendo molto bene e crediamo che ora il problema stia divampando ma stiamo spegnendo le fiamme. Credo che andrà tutto bene, credo che lo vedrete a breve”, ha aggiunto.