Ammazza la compagna a colpi di pistola e poi si toglie la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:46

Ammazza la compagna a colpi di pistola e poi si toglie la vita. Prima di uccidersi avrebbe chiamato il figlio per raccontargli tutto

Ammazza la compagna a colpi di pistola e poi si toglie la vita
Ammazza la compagna a colpi di pistola e poi si toglie la vita

Omicidio-suicidio a Carmagnola (Torino), dove un uomo di 71 anni, P. Mattana, ha assassinato la compagna E. Martini, 68 anni, con dei colpi di pistola. I carabinieri hanno ritrovato il cadavere della donna riverso nel suo appartamento. Da quanto emerge dalle prime ricostruzioni, l’uomo, dopo aver commesso il delitto sarebbe tornato a casa e avrebbe chiamato il figlio per raccontargli tutto, dopodiché si è sparato un colpo di pistola alla testa.

Leggi anche:—>Confcommercio: Pil in calo nel secondo trimestre dell’anno

Leggi anche:—>Seconda scossa di terremoto in Friuli in meno di una settimana

Tuttavia, la dinamica dell’omicidio è piuttosto incerta, così come anche il movente è contornato da parecchie ombre. A lanciare l’allarme sarebbe stato il figlio di Mattana, dopo la suddetta chiamata del padre. Quando i carabinieri e l’ambulanza sono arrivati sulla scena del delitto per entrambi gli anziani non c’era più nulla da fare. Sembra, inoltre, che la pistola dall’uomo fosse regolarmente detenuta. Nel frattempo proseguono le indagini per comprendere se i due avessero da tempo un rapporto burrascoso che avrebbe potuto far pensare a un simile epilogo.