Cadavere ritrovato nel parcheggio dell’alberghiero. E’ un ragazzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:29

Il ritrovamento ha avuto luogo questa mattina intorno alle 5:30, quando il corpo è stato rinvenuto nei pressi dell’Istituto alberghiero Umberto Di Pasca, a Potenza. La vittima sarebbe un giovane. Si resta in attesa di ulteriori informazioni. Per quanto riguarda il motivo della morte, al momento gli agenti non escludono nessuna pista. 

cadavere

Il corpo del ragazzo è stato rinvenuto questa mattina intorno alle 5:30 a Potenza, più precisamente nei pressi dell’Istituto alberghiero Umberto di Pasca, nel parcheggio antistante la struttura. Il corpo si trovava nel circondario di un piccolo porticato dello stabile, a pochi metri da via Anzio e ai piedi della gradinata di metallo esterna alla scuola. L’intera zona nella quale ha avuto luogo il ritrovamento è ora bloccata dagli agenti della polizia per poter effettuare i dovuti rilievi, raccogliere indizi e comprendere le dinamiche della vicenda. Il grande quesito riguarderebbe le cause della morte, sulle quali ci sono al momento pochissime informazioni. Stando a quanto trapelato fino ad ora, parrebbe che sui gradini siano stati trovati alcuni oggetti. Difficile dire, però, di che tipo di oggetti si trattasse, così come resta ancora complesso stabilire se appartenessero al giovane. Proprio per questo, al momento nessuna pista viene esclusa dalle indagini: resta in campo ogni ipotesi, dal suicidio alla morte violenta, fino ad arrivare tragico incidente. Ciò che è certo, al momento, è che il giovane sarebbe caduto dalle scale antincendio della struttura. Intanto resta esclusa l’ipotesi secondo la quale il ragazzo sarebbe caduto nel tentativo di dipingere dei graffiti.

LEGGI ANCHE -> Lampedusa, nessuno riesce a fermare gli sbarchi

LEGGI ANCHE -> Venezia, trovato il corpo senza vita di Marcella Boraso

Nel frattempo anche a Porlezza, paese in provincia di Como, si attendono ulteriori chiarimenti in merito al ritrovamento di un cadavere avvenuto all’alba, presso il lago di Lugano. Alle 6 di mattina circa è arrivata la prima segnalazione alle forze dell’ordine. Immediato l’arrivo sul posto dei carabinieri della stagione di Menaggio, dei vigili del fuoco di Como e dell’ambulanza. La vittima: una donna di 79 anni, residente a Carlazzo. Anche in questo caso, tutte le piste restano aperte e si attendono i risultati dei primi rilievi per poter indicare una pista più solida. Ancora difficile, dunque, definire se la donna sia morta per cause naturali, incidente o atto violento. Per questo si resta in attesa di informazioni riguardanti eventuali tracce di violenza sul corpo.