Home Cronaca Mattarella: “Strage Bologna, riaffermo la solidarietà ai familiari”

Mattarella: “Strage Bologna, riaffermo la solidarietà ai familiari”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:25
CONDIVIDI

Il capo dello Stato ha voluto ricordare la strage, avvenuta 40 anni fa. A Mattarella si è unito anche il presidente del Senato Casellati: “Senza verità, il nostro Paese non ha futuro”.

mattarella

Si ricorda oggi uno dei momenti più difficili della storia post-bellica del nostro Paese. 40 anni fa si è verificata la terribile strage avvenuta a Bologna, in uno degli attentati più vili che si ricordano in Italia. E Sergio Mattarella, in una giornata così dolorosa e con una ferita che ancora non si ricuce, ha voluto rivolgere il proprio messaggio. Un messaggio che più che altro si rivolge alle famiglie delle vittime di questa strage, che ancora piangono per i propri cari. Mattarella ha fatto capire quanto sia importante mantenere la memoria alla ricerca della giustizia per le famiglie degli 85 morti.

“In occasione del quarantesimo anniversario della strage della stazione – dice Mattarella – , che provocò ottantacinque morti e oltre duecento feriti, desidero – a distanza di pochi giorni dalla mia visita a Bologna e dall’incontro nel luogo dell’attentato – riaffermare la vicinanza, la solidarietà e la partecipazione al dolore dei familiari delle vittime e alla città di Bologna, così gravemente colpiti dall’efferato e criminale gesto terroristico. Riaffermando, al contempo, il dovere della memoria, l’esigenza di piena verità e giustizia e la necessità di una instancabile opera di difesa dei principi di libertà e democrazia”.

Anche la Casellati ha ricordato la strage di Bologna – meteoweek.com

Ma non è stato solo Mattarella ha rivolgere il proprio messaggio alle vittime della strage di Bologna del 1980. Nella giornata odierna ha preso la parola anche Maria Elisabetta Alberti Casellati. Il presidente del Senato, nel suo breve discorso, ha fatto capire soprattutto quanto sia importante ricordare per evitare altri episodi di questi genere. “Abbiamo bisogno di verità. Senza verità il Paese non ha futuro – ha scritto la Casellati nella sua breve ma toccante nota – . Bologna non è solo la città di Bologna, significa verità per tutti noi”.

Leggi anche -> Strage di Bologna, parla Conte: “Serve la verità, lo dobbiamo alle vittime”

Leggi anche -> Strage di Bologna: per il sindaco di Bologna “siamo vicini alla verità”

Il presidente del Senato, che si è recata sul posto insieme alle più importanti cariche dello Stato, ha anche ribadito i sentimenti che la travolgono ogni volta che si reca sul luogo della strage. “Essere qua, insieme a voi oggi è una forte emozione – ha detto – . So che tante parole non servono, il tempo per il dolore non è certamente galantuomo. Voglio essere qui per raccontare come racconterò in piazza fatti concreti, ormai di parole, dopo 40 anni, siamo tutti saturi. Vi dirò che quello che come presidente del Senato abbiano fatto concretamente perché emerga dopo 40 anni la verità”.