Uomo ucciso a martellate a Genova, arrestato il figlio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:33

La violenta lite e l’assassinio a colpi di martello. Arrestato il figlio maggiore della vittima

Uomo ucciso a martellate a Genova interrogati i figli

I due figli, Alessio e Simone, erano In casa con la vittima, Pasquale Scalamandré, di 62 anni. È stato proprio il figlio più grande, di 28 anni a chiamare le forze dell’ordine e a denunciarsi per l’omicidio del padre, trovato in una pozza di sangue.

Uomo ucciso a martellate a Genova

Un passato di violenze

Secondo le prime testimonianze raccolte, i tre erano rimasti a Genova in questi giorni, mentre la ex moglie dell’uomo era in vacanza. La casa dove è avvenuto il brutale omicidio, in via Garrone, non è l’abitazione di Pasquale Scalamandré, l’uomo, ai suoi due ragazzi, non poteva avvicinarsi a seguito di un provvedimento dell’autorità giudiziaria, dopo una denuncia per comportamenti violenti presentata dalla moglie.


Leggi anche -> Ragazza abbandonata in spiaggia priva di sensi: è stata violentata

Leggi anche -> Sparatoria e allarme fuori dalla Casa Bianca. Trump viene portato via dalla sicurezza.


Arrestato il figlio

E’ stato arrestato per omicidio aggravato dal vincolo di parentela Alessio Scalamandré, 28 anni, figlio maggiore di Pasquale Scalamandré, ex autista dell’Amt ucciso ieri a colpi di mattarello e cacciavite dopo una lite nell’appartamento dove vivevano i figli e la moglie della vittima. Alessio ha raccontato al magistrato che il padre – nonostante avesse un divieto del giudice di avvicinarsi a moglie e figli – si era recato ieri sera nell’appartamento per convincere i ragazzi a ritirare la denuncia che aveva portato al provvedimento restrittivo nei suoi confronti. La discussione è diventata una lite violenta tanto che l’appartamento, alla polizia intervenuta, è apparso letteralmente a soqquadro. Il figlio maggiore ha ammesso le sue responsabilità spiegando di non aver voluto uccidere il padre ma di averlo colpito per difendersi. Il figlio minore, che ha 20 anni, è stato denunciato.