Home Cronaca Antonella muore durante l’immersione: “Non aveva paura di nulla”

Antonella muore durante l’immersione: “Non aveva paura di nulla”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00
CONDIVIDI

Antonella Picello, una commercialista di 54 anni, era ormai una sub molto esperta. Stando alle dichiarazioni del marito si immergeva con lui da 20 anni. L’ultimo tentativo le è stato fatale.

Antonella Picello

Antonella Picello non ce l’ha fatta. La commercialista di 54 anni, nativa di Padova, ha perso la vita mentre si dedicava a quella che era la sua più grande passione, ovvero le immersioni. Le faceva ormai da vent’anni insieme al marito, Daniele Bellemo, e vi si era dedicata anche durante la sua ultima vacanza. Era andata con la famiglia, con la figlia Silvia di 16 anni, in Sardegna, tra l’isola della Maddalena e quella di Caprera. L’obiettivo era quello di staccare la spina dopo un periodo particolarmente duro e intenso, segnato dall’emergenza Covid soprattutto in Veneto.

Antonella non svolgeva solo la sua mansione di commercialista. Dava anche una mano come insegnante e aveva un grande spirito di aiuto, con un impegno come volontaria. Nella sera precedente all’incidente subacqueo che le è stato fatale, aveva scritto a un’amica che aveva invitato in vacanza. Tuttavia la donna ha deciso di rimanere a Padova a trascorrere le ferie. Nella serata di mercoledì, ha ricevuto questo messaggio: “È una vacanza meravigliosa, sono così felice, un’immersione dietro l’altra“. Tuttavia, proprio l’ultima di quelle immersioni che Antonella tanto amava, le è stata fatale.

La tragedia, come detto, è avvenuta mercoledì. Il giorno dopo, Antonella Picello insieme al marito e alla figlia sarebbero tornati a Padova per riprendere la vita di tutti i giorni. Ad attenderli a casa ci sarebbe stato il primogenito, il 22enne Gianluca, che ha però perso una madre nel frattempo. Come detto, l’immersione è andata diversamente da come previsto, tanto che il malore è stato istantaneo. La donna ha avuto una fame d’aria dovuta probabilmente a un malore. Sono stati i sommozzatori a riportarla a pelo d’acqua, in attesa dell’arrivo dei soccorritori.

E così, con l’elisoccorso del 118 è stato fatto l’estremo tentativo di risvegliare Antonella dal suo stato di incoscienza. Tuttavia non è stato possibile salvare la vita alla commercialista padovana. Si iniziano a formulare le prime ipotesi: la donna sarebbe stata colta da malore poco dopo aver iniziato l’immersione. In ogni caso verranno svolti nuovi accertamenti, anche in seguito all’autopsia che verrà svolta sul corpo della vittima. Intanto il marito Daniele e la figlia Silvia resteranno in Sardegna finchè non sarà possibile riportare il corpo di Antonella a casa.

L’intervento dell’elisoccorso non è servito – meteoweek.com

Le parole del marito sono piene di dolore: “Avevamo queste ultime due immersioni da fare – ha dichiarato – . Saremmo stati a Padova in serata. Cos’è successo ancora non si capisce bene. Probabilmente un malore. Il magistrato ha sequestrato l’attrezzatura, staremo a vedere se disporrà ulteriori accertamenti per capire se invece possa essere stato un incidente. Noi resteremo qui finché non avremo il via libera per riportare Antonella a casa, poi rientreremo“.

Leggi anche -> Viviana e Gioele: le ultime ore di vita e l’ipotesi di suicidio

Leggi anche -> Omicidio Evan, parla il padre del bimbo: “Avevo denunciato, nessuno ha mosso un dito”

Sott’acqua con lei c’eravamo sia io che mia figlia Silvia – prosegue il marito di Antonella Picello – . L’abbiamo immediatamente soccorsa, aveva bisogno di aria, o, per lo meno, di più aria di quella che aveva a disposizione. È risalita con la guida e subito le hanno praticato il massaggio cardiaco. E poi… non è servito“. E sull’esperienza di Antonella come sub amatoriale, il marito non ha mai avuto dubbi: “Facevamo immersioni dal 2000, ne ha fatte decine e decine. Non aveva paura di nulla“.