Budoni finisce tra le fiamme: centinaia di persone vengono sfollate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:41

Sono ben 250 le abitazioni che sono state fatte evacuare dai vigili del fuoco. In particolare, a essere colpiti sono stati i villaggi turistici di Matt’ e Peru e Sa Raiga nel comune in provincia di Nuoro.

incendio-budoni

La Sardegna torna essere vittima delle fiamme che divampano ormai dall’inizio dell’estate. Abbiamo ancora davanti gli occhi le immagini che si sono registrate nello scorso mese di luglio. Tuttavia, questa volta non è una macchia boschiva a essere interessata come unica vittima degli incendi. Dobbiamo trasferirci a Budoni, comune e nota attrazione turistica in provincia di Nuoro, dove le fiamme sono tornate a farla da padrone. Tanto da costringere i vigili del fuoco a prendere la drastica decisione di evacuare decine di abitazioni.

In particolare, nel mirino di questi incendi c’è stata la zona nei pressi di due villaggi turistici. E così, i vacanzieri sistemati nelle abitazioni delle strutture di Matt’ e Peru e di Sa Raiga sono stati costretti a scappare. Sono ben 250 gli appartamenti di questi due villaggi turistici a essere evacuati in forma precauzionale da parte dei vigili del fuoco. Era molto alto il rischio che le fiamme, esplose ieri sera intorno alle 22.30, raggiungesse proprio le abitazioni. Per questo motivo si è reso inevitabile lo sfollamento delle persone.

Fondamentale l’intervento dei vigili del fuoco – meteoweek.com

L’incendio è scoppiato nella parte alta di Tanuanella, ma non si è fermato in quel punto. Le fiamme si sono recate lentamente verso sud, scendendo sul versante della statale che porta a Posada. E così anche l’amministrazione comunale di Budoni è dovuta scendere in campo per cercare di correre ai ripari. Alle centinaia di turisti che hanno dovuto abbandonare i due villaggi turistici, è stato consentito di trascorrere la notte all’interno dell’anfiteatro dedicato alla memoria di Andrea Parodi. Qui è stato ricreato un accampamento di fortuna per queste ore frenetiche.

Leggi anche -> Conflitto a fuoco tra poliziotti e rapinatori: uomo resta ferito per errore

Leggi anche -> Ristoratore toscano suicida: si è tolto la vita per la crisi economica

Nel frattempo i vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte per spegnere le fiamme. All’opera si sono messe le squadre a terra del Corpo Forestale, dell’agenzia Forestas e la polizia locale. A loro si sono aggiunti alcuni volontari, che hanno svolto un ruolo fondamentale per domare i diversi fronti dell’incendio. Sempre a scopo precauzionale, durante le fasi di spegnimento dell’incendio è stata chiusa la statale 125, con il traffico deviato sull’arteria 131 Dcn. Per fortuna ora le fiamme sono molto più contenute e a breve i turisti potranno tornare nelle due strutture di Budoni.