Yacht prende fuoco in Sardegna: a bordo 17 persone

E’ avvenuto a circa 50 miglia da Capo Comino, sulla costa nord orientale della Sardegna: uno yacht, un panfilo di 50 metri, è andato in fiamme con 17 persone a bordo, che fortunatamente al momento si trovano in salvo.

guardia costiera

In Sardegna, a circa 50 miglia da Capo Comino, l’evento che ha messo in pericolo ben 17 persone, 9 delle quali facenti parte dell’equipaggio: uno yacht, un panfilo di 50 metri, partito da Capri ha preso fuoco nelle vicinanze di Capo Comino, sulla costa nord orientale della Sardegna. Fortunatamente tutti sono riusciti a mettersi in salvo grazie alla zattera di salvataggio che ha permesso loro di abbandonare immediatamente lo yacht. Rapido l’arrivo di due motovedette della Guardia Costiera che, giunta sul posto, si è trovata di fronte all’imbarcazione in fiamme ma già evacuata. Una brutta fine per Lady MM (questo il nome dello yacht), battente bandiera delle Isole Cayman. Mentre sono in salvo gli otto turisti di nazionalità kazaka, che sono riusciti a raggiungere il porto di Siniscola a bordo del tender.


LEGGI ANCHE -> Bambina di 3 anni precipita dal terrazzo: è in condizioni molto gravi

LEGGI ANCHE -> Strage Erba, udienza Cassazione a novembre: nuovi reperti da analizzare?


Il tutto sarebbe degenerato intorno alle 6: a ricevere il messaggio di emergenza, la Sala Operativa della direzione marittima di Olbia, che ha subito mobilitato il soccorso della Guardia Costiera, coordinato dal capitano di vascello Maurizio Trogu. Grazie a questo meccanismo a catena, sul posto sono state inviate due motovedette Sar veloci e un elicottero decollato dalla base di Decimomannu (Cagliari). Giunti sul posto, i soccorsi avrebbero individuato, oltre allo yacht, anche una zattera vuota nei pressi dell’imbarcazione in fiamme. I soccorsi si sono concentrati, dunque, anche nelle ricerche in mare, bloccate intorno alle 11 quando Porto Cervo Radio ha lanciato la comunicazione alla sala operativa della Guardia Costiera: le persone a bordo della nave si trovavano in salvo, e si stavano dirigendo verso la costa a bordo di un tender a motore. Poi, l’incontro tra il tender e la Guardia Costiera che, intercettata l’imbarcazione, l’ha scortata fino al porto di Siniscola. A quel punto, sulla terra ferma, l’arrivo dei militari e dei soccorsi del 118. Al momento proseguono le indagini per comprendere a pieno le dinamiche del guasto e le cause dell’incendio.