Deputato pentastellato positivo al Covid: “La Costa Smeralda ha lasciato il segno su di me”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:52

Stefano Vignaroli ha contratto il Coronavirus durante la sua vacanza in Sardegna. E in un post su Facebook, il deputato rassicura tutti: “Sto bene, sorrido perché sono fortunato e a breve potrò tornare libero di muovermi”.

stefano-vignaroli-deputato-m5s
Stefano Vignaroli – meteoweek.com

Continuano ad arrivare nuovi casi di persone positive al Covid-19, durante le proprie vacanze in Sardegna. Ne parliamo ormai da giorni, del fatto che decine di soggetti asintomatici vengano poi scoperti positivi dopo il tampone al rientro a casa. Questo è stato, nelle ultime ore, anche il caso di Stefano Vignaroli. Si tratta di un deputato del Movimento 5 Stelle, che si trovava in vacanza in Costa Smeralda dopo la chiusura delle operazioni in Parlamento. Vignaroli ha scoperto di essere risultato positivo al tampone dopo essere tornato nella sua base a Roma.

Il deputato pentastellato è uno degli irriducibili, ovvero dei grillini della prima ora che non si sono piegati alle modifiche applicate al Movimento. Aveva deciso di andarsene in vacanza in Costa Smeralda, approfittando di qualche giorno di break previsto a Montecitorio dopo i lavori della prima parte del 2020. Eppure il Covid-19 lo ha colpito in pieno, facendolo cadere in uno stato mentale difficile da spiegare e da commentare. Ma si può cogliere il dolore, più psicologico che fisico, dalle parole che il deputato ha scritto sul suo profilo su Facebook.

Stefano Vignaroli – meteoweek.com

Sono positivo al covid. La meravigliosa Costa Smeralda ha lasciato il segno anche a me“. Così Stefano Vignaroli ha esordito in un post corredato da una foto in cui si ritrae, sorridente e del tutto ignaro, con il mare della Sardegna alle spalle. Dopodichè il deputato del Movimento 5 Stelle ha svelato nel dettaglio il suo stato di salute, facendo capire che non c’è da preoccuparsi più di tanto. “Sono in quarentena da diversi giorni ormai – ha scritto – e ho fatto bene a esser sospettoso pur non avendo avuto inizialmente dei sintomi“.

Leggi anche -> Migranti negativi al Covid, chiude il centro accoglienza a Messina

Leggi anche -> Scuola, ancora incertezze. Sfida Regioni-Governo sull’uso delle mascherine

Ma quando si arriva all’analisi del suo stato mentale, Stefano Vignaroli sembra piombare in uno stato di negatività. Come se non si aspettasse che il Covid potesse giungere a lui, in nome probabilmente del pieno rispetto delle norme in vigore. “Sto più o meno bene – ha scritto sui social – . Anzi dentro ho una fiamma che da tempo non sentivo e sorrido perchè sono fortunato e a breve potrò tornare libero di muovermi, ho tante cose da fare e da vivere“. Dunque se da una parte c’è il dolore dovuto all’isolamento, d’altro canto il deputato mostra grande voglia di tornare al lavoro.