Coronavirus, nuovi casi in Italia sotto quota mille: appena sei i decessi

Sono 996 i nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore nel nostro Paese. 873 di questi sono nuovi infetti. Il numero di decessi continua a crescere in maniera molto leggera. Poco più di cento le persone guarite.

coronavirus dati 31 agosto
Coronavirus, i dati del 31 agosto in Italia – meteoweek.com

Quasi una settimana dopo l’ultima volta, il numero di nuovi casi di Coronavirus in Italia è a tre cifre. Sono per l’esattezza 996 in base al bollettino reso noto questo pomeriggio dal Ministero della Salute, in relazione ai dati provenienti dalle singole regioni. Anche se, per quanto riguarda i numeri complessivi, ci sono delle correzioni da fare in base a una serie di ricalcoli effettuati in queste ore. Il numero che maggiormente interessa, però, è quello delle persone attualmente infette da Coronavirus, che nel nostro Paese sono 26.078.

Una crescita imponente rispetto alle poco più di 24mila persone positive in Italia. Ma questo è dovuto al fatto che sono state aggiunte quasi mille persone attualmente positive in Veneto, che dai 1.345 segnalati ieri salgono a quota 2.387, tra i quali ci sono anche i 65 nuovi casi odierni. In ogni caso, la crescita di nuovi positivi rispetto al bollettino di ieri è di 873 unità. Di queste se ne segnalano otto in più in terapia intensiva e 37 in più in ricovero con sintomi. Per il resto, facendo i facili calcoli del caso, se ne segnalano poco meno di 830 in più in isolamento domiciliare.

Nessun problema, invece, nel passaggio da un bollettino a un altro sul numero di persone che hanno sconfitto il Coronavirus. Sono in totale 207.653 nel nostro Paese, ovvero 117 in più rispetto ai dati diffusi nella giornata di ieri dal Ministero della Salute. Il numero di morti, invece, cresce di sei unità rispetto a 24 ore, attestandosi a quota 35.483 persone che hanno perso la vita con il Covid-19. In ogni caso, la situazione appare ancora sotto controllo sul piano dei nuovi positivi. Meno di un paziente ogni 20, infatti, va in ospedale a farsi ricoverare.

Torna a tremare la Campania di De Luca – meteoweek.com

Passando all’analisi delle singole regioni, nella giornata odierna è la Campania la regione messa peggio. Sono infatti 184 i nuovi casi di Coronavirus nella regione governata da Vincenzo De Luca. E come si legge nel report giornaliero campano, sono 125 i casi di ritorno da altre località, in particolare dalla Sardegna. Quest’ultima regione, quella tenuta maggiormente sotto i riflettori, conta oggi 79 nuovi casi e si attesta alle spalle di quattro sole regioni, Campania compresa. Si tratta di Lazio, che fa segnare un +148 rispetto a ieri; Lombardia con 135 nuovi casi nelle ultime 24 ore; Emilia-Romagna, che rispetto a ieri ha 117 nuovi casi.

Abbastanza sotto controllo, invece, la situazione nelle altre regioni italiane. C’è da tenere sempre in grande attenzione la situazione della Sicilia, anche se sull’altra regione isolana d’Italia i numeri sono calati drasticamente. Sono 26 i nuovi casi, due dei quali arrivano rispettivamente dai centri di accoglienza di Lampedusa e di Catania. Sono solo sei le regioni con meno di dieci nuovi casi di Covid-19. Infine ci sono i casi incoraggianti di Molise e Basilicata, le uniche due regioni del nostro Paese ad aver fatto segnare lo zero alla voce “nuovi casi”.

Leggi anche -> Vaccino anti-Covid, in Usa si salta la Fase 3: emergenza sanitaria o propaganda Trump?

Leggi anche -> Sanità, assunzioni via Skype e liste d’attesa più corte: il modello del Mauriziano di Torino

A proposito di ricalcoli, non c’è solo quello del Veneto e dei quasi mille nuovi casi positivi a tenere banco. Nel bollettino reso noto oggi dalla Protezione Civile, infatti, si legge che la Calabria aveva fatto segnare 5mila tamponi eseguiti in più rispetto alla reale portata della sua azione. Ora il numero corretto è di 155.845 test eseguiti. A proposito di tamponi, scende ancora il numero di quelli effettuati nelle ultime ore: sono 58.518. Si tratta di un calo fisiologico, tipico di tutti i lunedì nel nostro Paese.