Home Cronaca Covid, preoccupazione a Minturno: una famiglia contagiata, grave il padre

Covid, preoccupazione a Minturno: una famiglia contagiata, grave il padre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44
CONDIVIDI

Sale la preoccupazione a Minturno, dove nella giornata di ieri sono risultate positive al coronavirus tre persone, tutte appartenenti alla stessa famiglia. Tra questi, una bimba di 11 mesi, attualmente ricoverata al Bambino Gesù di Palidoro. La madre madre sarebbe invece asintomatica, mentre il padre, Luigi Di Tella, è stato trasferito in ospedale in condizioni gravissime. Un quarto caso riguarda una signora di Scauri, attualmente in isolamento domiciliare.

tamponi minturno - MeteoWeek.com

Sale la preoccupazione per una famiglia di tre persone di Minturno, in provincia di Latina, che nella giornata di ieri è risultata positiva. I contagi non fanno parte del bollettino della Asl di Latina pubblicato ieri, ma appariranno in quello di oggi. Infetta una bambina di 11 mesi, risultata positiva e che è stata ricoverata presso il Bambino Gesù a Palidoro a causa della febbre. La madre, invece, sarebbe asintomatica. Sale la preoccupazione per il padre, Luigi Di Tella, trasferito in gravissime condizioni in un primo momento al Cotugno di Napoli. Al momento si trova invece al Moscati di Avellino, a causa della mancanza di posti letto. L’uomo sarebbe risultato negativo a un primo tampone e positivo al secondo. Per lui, la diagnosi è netta: polmonite interstiziale. L’uomo sarebbe anche il titolare del locale “Rosalba”, uno stabilimento balneare a Marina di Minturno, che probabilmente resterà chiuso anche a seguito delle operazioni di sanificazione. Preoccupa, allora, anche il tipo di lavoro di Luigi Di Tella, a contatto con pubblico e dipendenti, che potrebbe aver garantito una diffusione agevolata del virus. Per questo si è già partiti con le operazioni di tracciamento su clienti e dipendenti, per evitare che si aprano cluster improvvisi, come sta avvenendo a Santi Cosma e Damiano. Nel frattempo si prosegue con l’effettuazione di tamponi a clienti e personale di altri locali pubblici di Minturno. I primi risultati rassicurano: tutti negativi. La signora di Scauri, invece, il quarto caso di positività, si trova attualmente in isolamento domiciliare.


LEGGI ANCHE -> Francesca Sivieri, la maestra che insegnava nel bosco: “Nessuno mi ha mai sostenuto”

LEGGI ANCHE -> Mascherine a scuola: si possono evitare se c’è la distanza di 1 metro


tamponi - MeteoWeek.com

Intanto Luigi Di Tella lancia un appello alla cittadinanza, svelando la propria identità e scrivendo una lettera alla comunità, pubblicata dal sindaco Gerardo Stefanelli: “Le attenzioni avute, l’utilizzo di protezioni, non sono bastate a tenere lontano il Covid; purtroppo sono risultato positivo e con me anche mia moglie e la nostra piccola bimba. Ringrazio di cuore le autorità che hanno subito dato luogo all’applicazione delle normative sanitarie. Ringrazio di cuore il Sindaco per il pensiero e la vicinanza espresse alla mia famiglia. Faccio un appello a tutti, come tutti i giorni lo facevo allo staff e alle persone che lavorano con me: non abbassate nemmeno per un secondo la guardia, state attenti, fatelo per voi, per i vostri cari e per tutte le persone. State attenti”. Intanto il sindaco cerca di contenere gli estremismi: il menefreghismo e l’isteria. Per questo invita alla prudenza, affermando: “I comportamenti sociali hanno un ruolo fondamentale nella gestione della pandemia. Le misure di un Governo possono essere è più o meno indovinate, ma a fare la differenza è la capacità delle persone di attenersi ai comportamenti indicati. Ci aspettano settimane complesse soprattutto per preparare il rientro a scuola”.