Topi in una scuola dell’infanzia: salta la riapertura per l’istituto di Milano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:26

Topi nella scuola dell’infanzia di Milano in via Verga: scatta la derattizzazione e salta il ritorno in classe di stamattina per gli 80 bambini dell’istituto. Rabbia e proteste da parte delle mamme.

Topi in una scuola dell’infanzia a Milano

Inizio dell’anno scolastico choc per i genitori di una scuola dell’infanzia nel centro di Milano: dopo le tante incertezze sull’avvio dell’anno scolastico e sulla ripartenza a settembre a causa del Covid-19, i bambini della scuola materna di via Verga non ha potuto ritornare in classe stamattina a causa di topi all’interno dell’istituto. Poco prima dell’apertura dei cancelli, una brutta sorpresa per genitori e bambini. “Purtroppo ho pessime, gravi notizie. La scuola non può aprire, stamattina sono state trovate tracce di topi ai piani superiori”: è questo uno dei messaggi arrivati sulle chat dai rappresentanti dei genitori. Di conseguenza, porte d’ingresso sbarrate e impossibilità di riavvio per questo istituto che ospita 80 bambini.

Topi nella scuola materna di Via Verga a Milano

Rabbia da parte di mamme e papà già provati dai mesi di lockdown e di smart working con i figli da accudire, nonché da un’estate segnata dall’enorme punto interrogativo sul ritorno in classe. “E adesso che faccio? Come lo dico al mio datore di lavoro che devo prendermi altri giorni di permesso?”: è questo che si chiede Eleonora Servillo, impiegata in una compagnia assicurativa con due figlie piccole, una al secondo anno alla materna di via Verga. “Siamo quasi tutte mamme lavoratrici e da febbraio non c’è pace, sembra una maledizione”. Avevamo fatto un incontro con la preside tre giorni fa, ci avevano spiegato che avremmo avuto l’orario completo, che avevano sanificato e messo tutto in sicurezza. E ora si scopre che abbiamo ospiti e non si apre?: ha affermato incredula la mamma e impiegata.


Leggi anche –> Lo chef Vissani attacca Conte: “I nostri diritti sono stati calpestati”

Leggi anche –> Accoltellato ragazzo di 15 anni mentre era al parco con un amico


Dal Comune, che oggi ha riaperto 300 scuole dove tutti gli occhi sono puntati sul contenimento del virus, il rammarico per il disagio: “Le prime tracce sono state trovate prima del fine settimana, ma sembravano topi di passaggio e si era pensato di risolvere il problema velocemente con delle trappole. Stamattina però hanno trovato le trappole piene. Per questo abbiamo dovuto programmare un intervento più significativo, bisogna trovare il nido. Un lavoro che non si può fare in un giorno”: fanno sapere dall’amministrazione comunale. Così, causa topi, l’apertura slitta al 14 settembre o almeno questa è la nuova data che più probabilmente verrà comunicata ai genitori.