Scuola, lezioni online da casa per tutto l’anno: ecco per chi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:20

Scuola, lezioni online da casa per tutto l’anno: ecco per chi. Potrebbe accadere alle scuole superiori in casi in cui non vi sia sicurezza

Scuola, lezioni online da casa per tutto l'anno: ecco per chi
Scuola, lezioni online da casa per tutto l’anno: ecco per chi

A partire da lunedì 14 settembre, le classi alterneranno lezioni tra i banchi di scuola e lezioni online da casa. Le scuole superiori potrebbero vedere questa alternanza durare tutto l’anno scolastico. Si tratta infatti dell’unico modo per bloccare i problemi di distanziamento nel caso in cui la scuola non possa far fronte a questa necessità, per via di poco spazio. Nelle scuole che hanno problemi a ripartire, c’è mancanza di aule, banchi singoli che devono arrivare entro ottobre e anche delle nomine di insegnanti aggiuntivi che giungeranno più in là rispetto alla riapertura della scuola.

Leggi anche:—>“Deve stare in quarantena”, ma l’avviso arriva 14 giorni dopo rientro dalla Sardegna

Leggi anche:—>Incendio alla festa dell’unità: vetture in fiamme nel parcheggio

Ecco perché diverse scuole stanno dividendo le classi in gruppi che si alterneranno tra lezioni a scuola e online, anche nelle classi prime. Lo stesso sta accadendo alle scuole medie, ma quando le lezioni saranno avviate la didattica a distanza sarà permessa solo ai grandi, ossia gli alunni che possono restare a casa soli e che riescono a seguire una lezione online.

Abbiamo le linee guida che consentono la didattica digitale integrata alle scuole superiori“, spiega Mario Rusconi, presidente dell’Associazione nazionale dei presidi del Lazio, “ma a decidere nella singola scuola devono essere il consiglio d’istituto e il collegio dei docenti: si tratta di una tipica questione che riguarda la fase organizzativa e quella formativa. Voglio però dire che in questi casi è necessaria una attenta formazione dei docenti e degli studenti, servono delle verifiche puntuali sulla connessione e sulla disponibilità di dispositivi adeguati. Per intenderci: lo studente non può fare lezione con uno smartphone, deve avere uno schermo adatto e gli va fornito. Inoltre bisogna pensare a un codice di comportamento anche online, per il rispetto verso la scuola».

In questo primo momento, tuttavia,  tutte le scuole devono avere un piano per la didattica digitale integrata, anche le scuole materne ed elementari. Come afferma il presidente nazionale dell’Anp, Antonello Giannelli, rientra nella fase di emergenza che stiamo vivendo e potrebbe tornare anche tra i più piccoli, qualora ce ne fosse bisogno: purtroppo sarà il virus a stabilire che cosa accadrà nei prossimi mesi“.