Omicidio Maisto, faida Scampia: 4 ordinanze di custodia cautelare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:21

Omicidio Maisto, faida Scampia: 4 ordinanze di custodia cautelare. Lo uccisero perché mise in discussione la leadership del clan Di Lauro

Omicidio Maisto, faida Scampia: 4 ordinanze di custodia cautelare

Arrestate 4 persone nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio di Ciro Maisto, per una faida a Scampia (Napoli). Tra gli arrestati vi sono mandanti, organizzatori, esecutori del delitto. Si tratta di un omicidio avvenuto nel 2008 nella villa comunale di Secondigliano. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Maisto aveva contestato la leadership del boss Marco Di Lauro, in quel periodo latitante ma a capo del clan.

Leggi anche:—>Regionali, Zingaretti esulta:”Pd primo partito in Italia”

Leggi anche:—>Un amico le punta la pistola e la uccide: si giustifica dicendo che era un gioco

Fu così che i vertici del clan decisero di uccidere Maisto perché temevano li avrebbe traditi collaborando con la giustizia o aderendo agli “Scissionisti”. Maisto fu ucciso in un agguato tesogli da altri affiliati che lo assassinarono con diversi colpi di pistola. Tra coloro che hanno ricevuto l’ordinanza di custodia cautelare anche Marco Di Lauro, arrestato nel marzo 2019 dopo 15 anni in cui era irrintracciabile.