In Francia va sempre peggio: 16mila nuovi casi in un solo giorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:50

Nuovo record negativo di contagi da Covid-19 in Francia. Peggiora anche il dato dei ricoverati in terapia intensiva, che per la prima volta superano quota mille. Si attendono gli effetti delle nuove restrizioni.

macron-francia
Il presidente francese Emmanuel Macron – meteoweek.com

La Francia non sembra poter dormire sonni tranquilli in questi giorni. Sembra quasi superfluo dire che la nazione transalpina sia diventata il nuovo centro nevralgico del Covid-19. O almeno, lo è sicuramente per quanto riguarda le nazioni europee. I dati che arrivano ormai da qualche giorno allarmano e non poco gli addetti ai lavori, oltre ovviamente ai cittadini che non recepiscono notizie incoraggianti da diverso tempo. Anche perchè il dato relativo ai nuovi casi di contagio peggiora sempre di più e fa salire il livello di guardia.

Il nuovo picco negativo è stato raggiunto in Francia nella giornata di ieri. Il nuovo bollettino diffuso dal Governo nazionale, infatti, parla di un numero di nuovi casi di contagio mai visto prima. Sono 16.096 le persone che nelle ultime 24 ore hanno contratto il Covid-19 nel Paese. Un numero spaventoso, fermo restando che sono stati davvero tanti i tamponi eseguiti proprio nelle ultime 24 ore. In ogni caso, il livello di allerta si fa sempre più alto nel Paese. Anche perchè l’obiettivo dichiarato da parte del presidente Macron è sempre lo stesso: evitare un nuovo lockdown.

Tuttavia, la situazione in Francia non può e non deve lasciare tranquilli. Anche perchè peggiora in maniera inesorabile anche un altro dato, ovvero quello relativo ai ricoveri in terapia intensiva. Con i 46 nuovi pazienti ospedalizzati nelle ultime 24 ore, il dato complessivo raggiunge la quota di 1.048. È la prima volta che le terapie intensive superano quota mille dopo la prima ondata di Covid-19 registrata in primavera. Sale di 51 unità anche il numero di persone che hanno perso la vita: in questo caso, il dato complessivo ammonta a quota 31.511.

La situazione in Francia si fa sempre più critica – meteoweek.com

Dunque per la Francia è partita una vera e propria corsa contro il tempo. Anche perchè le autorità nazionali fanno sapere che si sono sviluppati ben 1.091 focolai in tutto il Paese. Una situazione da tenere in estremo controllo, in attesa di capire quali saranno gli effetti dei nuovi provvedimenti presi dal Governo nazionale. La creazione di tre livelli di rischio (rosso, rosso scuro e scarlatto) è servita proprio a rendere ancor più chiara la situazione. E poi ci sono le chiusure parziali, in alcune città in cui la morsa del Covid è molto più stretta. Come nel caso di Parigi e Marsiglia.

Leggi anche -> La replica di Mattarella a Johnson:”Noi italiani abbiamo a cuore anche la serietà”

Leggi anche -> Coronavirus in Italia, il bollettino del 24 settembre: 1.786 casi e 23 vittime

In ogni caso, non è solo la situazione della Francia a preoccupare, almeno in ottica europea. Stando a quanto è trapelato dall’ultimo bollettino sanitario nazionale in Spagna, si è superata una terribile quota. È quella dei 700mila casi complessivi di contagio, visto che nella giornata di ieri si è saliti a quota 704.209 unità. In nessun altro Paese del Vecchio Continente si registrano numeri di questa portata. Proprio la Francia si trova al momento in seconda posizione con circa 520mila casi complessivi. Terza è la Gran Bretagna con 410mila casi, più indietro l’Italia.