Coronavirus, allerta nel mondo: Usa oltre 200mila morti. In Francia misure extra in due città

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:33

Il quadro della seconda ondata Coronavirus nel mondo: gli Usa verso la soglia dei 206mila decessi, in Belgio più di 10mila morti. Allarme in Messico, oltre 4mila casi in un giorno. Quattrocento morti in Argentina. In Francia misure extra e massima attenzione a Parigi e Lione

Coronavirus nel mondo: spaventa la Francia con Parigi in allerta massima – meteoweek.com

I contagi totali nel mondo hanno superato i 33,8 milioni. Gli Stati Uniti guidano questa triste classifica con oltre 7 milioni di casi e quasi 206mila decessi da Covid-19, che ne fanno il paese più colpito come rende noto la Johns Hopkins University. Anche se New York non è più lo Stato con il maggior numero di infezioni, è ancora quello che registra più decessi, oltre 33mila: più del Perù, della Francia o della Spagna. Solo a New York city sono morte quasi 24mila persone. Il sindaco Bill de Blasio ha detto che sarà multato chi rifiuterà di indossare la mascherina poiché il tasso di test positivi è salito sopra il 3% per la prima volta da mesi.

“Trump è il presidente peggiore mai avuto”, aveva detto Biden. Oggi il presidente americano ha risposto con ironia. “Ogni volta che lo vedi indossa una mascherina – dice Trump –  Anche se parla a distanza usa le mascherina più grandi che abbia mai visto”. Così il presidente degli Stati Uniti ha preso in giro il candidato democratico alla Casa Bianca Joe Biden sull’uso del dispositivo utile a proteggersi dal coronavirus. Durante il primo dibattito televisivo in vista delle elezioni presidenziali di novembre, Trump ha quindi mostrato di avere con sé la mascherina estraendola dalla tasca interna della giacca e dicendo di “indossarla quando credo che ce ne sia bisogno”.

Donald Trump, botta e risposta con Biden sul coronavirus
-meteoweek.com

In Francia è allerta massima a Parigi e Lione. Anche Lilla sotto osservazione

L’Ucraina fa registrare record dei casi, in Messico torna l’apprensione mentre il Belgio ha superato la soglia dei diecimila morti. Ma è in Francia che l’allerta è ai massimi livelli: Parigi, Lione e Lilla si stanno avvicinando alla soglia di allerta “massima” per la diffusione. Il tasso di incidenza in queste tre città ha superato la soglia di 250 nuovi casi per 100.000 abitanti, dice BFM-TV, aggiungendo che anche il tasso di occupazione dei posti letto in rianimazione è molto elevato. Mentre il quotidiano Le Parisien, lo storico giornale della capitale, si chiede se la regione Ile-de-France non si stia dirigendo verso un nuovo lockdown.

Leggi anche –> Killer di Lecce, la confessione: “Volevo farli a pezzi e bollirli, farli sparire”

Leggi anche –> Gli pignorano casa, anziano disperato tenta di buttarsi dalla finestra

La ministra francese dell’Istruzione Superiore, Frédérique Vidal, però, assicura: in Francia non ci sarà nessuna chiusura “generalizzata delle università”. Secondo gli ultimi dati di Santé Publique France, un terzo dei nuovi focolai di contaminazione da coronavirus riguarda l’ambiente scolastico e universitario.