Pappagalli ‘licenziati’ dallo zoo dopo venti minuti di insulti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:20

I pappagalli hanno imparato una serie di frasi oscene e si sono poi adoperati per imprecare contro i visitatori dello zoo. Un cliente è stato insultato per un tempo record di venti minuti

Pappagalli rimossi dal parco perché insultano troppo

È accaduto nel Regno Unito, al Lincolnshire Wildlife Park, che aveva adottato il 15 agosto dei pappagalli grigi africani. Erano stati messi in una stanza per isolarli ma mentre erano in ‘quarantena’ i volatili hanno appreso una serie di insulti raccapriccianti che hanno poi rivolto ai clienti.

Il licenziamento dei volatili dal gergo scurrile

Sono stati costretti quindi a rimettere i pappagalli in isolamento Steve Nichols, CEO del Friskney Park, allo Standard.co.Uk ha dichiarato: «Ogni tanto ne trovi uno che impreca ed è sempre divertente. Li troviamo sempre molto comici quando insultano». Ma, ha aggiunto che questi uccelli appena adottati erano rimasti bloccati insieme senza niente da fare e lo zoo si è presto ritrovato con una stanza «piena di pappagalli che imprecavano tra loro».

Pappagalli licenziati perché insultano troppo
I pappagalli del Lincolnshire Wildlife Park

LEGGI ANCHE:


«Più imprecano, più ridi di solito, il che li spinge a imprecare di nuovo», ha affermato Nichols. Quando i pappagalli sono stati esposti al pubblico, ci sono state segnalazioni di insulti a un cliente per 20 minuti. Il sig. Nichols ha aggiunto: «Lo abbiamo trovato molto divertente e i clienti stavano bene, non erano affatto un problema. Ma eravamo preoccupati perché avevamo dei bambini in arrivo».