Nobel per la Chimica alle due donne del taglia-incolla il Dna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:26

Dopo il Nobel per la Medicina e quello per la Fisica dei giorni scorsi, arriva anche l’assegnazione del Nobel per la Chimica

Nobel per la chimica 2020

Il Nobel per la Chimica quest’anno è diviso fra la biochimica francese Emmanuelle Charpentier e la chimica americana Jennifer A. Doudna, le due ricercatrici hanno messo a punto la tecnica che taglia-incolla il Dna che consente di riscrivere il codice della vita. Le forbici genetiche, che permettono di modificare il Dna, hanno aperto la strada a molte terapie che un tempo erano giudicate impossibili.


LEGGI ANCHE:


Chi sono le vincitrici

Emmanuelle Charpentier (52 anni) è nata nel 1968 in Juvisy-sur-Orge, ha completato gli studi presso l’Istituto Pasteur e attualmente lavora in Germania, a Berlino, dove dirige l’Istituto Max Planck Unit per le Scienze dei patogeni.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek


Jennifer A. Doudna (56 anni) è nata nel 1964 a Washington e, dopo gli studi nell’Università di Harvard, si è trasferita nell’Università della California a Berkeley, dove lavora attualmente.

I Premi Nobel 2020 assegnati finora

Lunedì 5 ottobre la settimana si è aperta con l’annuncio dei vincitori del Nobel per la Medicina 2020. È stato assegnato a Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice, premiati per la scoperta del virus dell’epatite C. Martedì 6, è stata la volta del Premio Nobel per la Fisica 2020. Sono stati insigniti del riconoscimento Roger Penrose – “per aver scoperto che la formazione di un buco nero è una chiara predizione della teoria generale della relatività” – e Reinhard Genzel e Andrea Ghez, “per la scoperta di un oggetto compatto supermassiccio al centro della nostra galassia”.