Lockdown, Di Maio: “I nostri sistemi produttivi non se lo possono permettere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, confermando la linea del governo esclude un nuovo lockdown: “Non ce lo possiamo permettere”.

Di Maio esclude lockdown. Prime dosi del vaccino entro fine anno

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha escluso la possibilità di un nuovo lockdown. “L’Italia non si può permettere un nuovo lockdown, i nostri sistemi produttivi e commerciali non se lo possono permettere”: ha dichiarato Di Maio, ospite a Mezz’ora in più su Rai 3. Il ministro degli Esteri ha poi confermato la linea del governo, la quale esclude al momento misure drastiche come quelle decise a marzo e aprile scorsi. Ma annuncia: “Entro la fine dell’anno, grazie all’accordo con Oxford University, avremo le primi dosi del vaccino e dall’inizio dell’anno prossimo inizieremo le vaccinazioni. Finalmente avremo uno strumento per fronteggiare il virus“.


LEGGI ANCHE:


Quanto alla situazione dei contagi da coronavirus nelle Regioni, l’esponente del Movimento 5 stelle ha dichiarato: “Escluderei totalmente che vi sia una situazione fuori controllo in Campania. Sicuramente i numeri della Campania ci devono preoccupare. C’è un sistema sanitario che ha cominciato ad attrezzarsi, sono sicuro che la Campania ce la farà”. Infine, parlando dei problemi interni al Movimento, Di Maio spiega di escludere una scissione, in quanto ci sono delle idee diverse e bisogna mettere a posto alcune divergenze organizzative.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek


Nel 2021 si voterà per i sindaci di alcune città importanti come Milano, Roma, Torino e Bologna e secondo Di Maio bisogna  investire su sindaci che siano in sintonia con la coalizione di governo. “Non mi fossilizzerei su Sala e la Raggi: sono sindaci uscenti. Per me Raggi ha lavorato bene. Non ho mai parlato di scaricare qualcuno”: ha concluso il ministro.