Scuole chiuse in Campania, Azzolina «da De Luca decisione gravissima»

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:19

“E’ una decisione gravissima e profondamente sbagliata e anche inopportuna. Sembra ci sia un accanimento del governatore contro la scuola. In Campania lo 0.75% degli studenti è risultato positvo a scuola e di certo non se lo è preso a scuola. La media nazionale è 0.80. Se c’è crescita contagi non è di certo colpa della scuola”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, a Zapping su Rai Radio1.

(Photo by Luis ROBAYO / AFP) (Photo by LUIS ROBAYO/AFP via Getty Images)

Per il ministro Azzolina c’è bisogno che gli studenti “vadano a scuola o c’è il rischio che si assembrino nel pomeriggio. Se si vuole chiudere si selezioni i luoghi dove c’è il pericolo. Cosa faranno domani i giovani studenti campani?”. Per il ministro “suscitano più preoccupazione matrimoni e feste”. E sul problema trasporti ha aggiunto: “gli autobus in media sono riempiti al 55% dagli studenti”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Conte, chiudere le scuole non è la migliore soluzione

“Chiudere così in blocco le scuole non è la migliore soluzione”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte commentando la decisione presa dal presidente della Regione Campania De Luca al termine della prima giornata dei lavori del Consiglio Europeo.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stop anche a lezioni università, salvo studenti primo anno

Niente lezioni in presenza nelle scuole primarie e secondarie in Campania da domani fino al 30 ottobre: è una delle misure anticovid contenute nell’ordinanza decisa dal governatore Vincenzo De Luca. Sono anche sospese le attività didattiche e di verifica in presenza nelle Università, fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno.