Vaccino Covid, in arrivo dalla Cina sei milioni di dosi in Brasile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:37

L’annuncio è stato dato dal governatore dello Stato di San Paolo, Joao Doria. Saranno sei milioni le dosi di vaccino contro il Covid-19 che arriveranno dal Paese asiatico.

vaccino covid
Il vaccino per il Covid-19 sta per arrivare – meteoweek.com

Il Brasile inizia a spingersi oltre e annuncia novità importanti in merito alla diffusione del vaccino contro il Covid-19. Nel Paese sudamericano iniziano a trapelare voci relative all’arrivo di una quantità massiccia di dosi del farmaco, ancora in fase di sviluppo in diversi laboratori in giro per il mondo. Tuttavia, Joao Doria si è fatto portavoce di un messaggio importante, un messaggio di pura speranza. Il governatore dello Stato di San Paolo, infatti, ha dato una indiscrezione relativa all’arrivo delle prime dosi di vaccino contro il virus.

Doria è stato molto chiaro, tanto da far trapelare una certa sicurezza dal suo tono e dalle sue parole. Il messaggio è stato tutt’altro che criptico da parte del governatore paulista: “Sei milioni di dosi del vaccino arriveranno entro la fine di questa settimana, domenica o lunedì, con un volo speciale per San Paolo“, ha dichiarato. Dunque già nei primi giorni di novembre, il Brasile potrebbe ottenere un numero davvero grande di dosi del farmaco che i cinesi stanno testando. Un numero imponente ma che considera anche la situazione del Covid-19 nel Paese sudamericano.

In Brasile, in base agli ultimi aggiornamenti provenienti dalle fonti nazionali, ci sono quasi cinque milioni e mezzo di casi di contagio da Covid-19. Tra le altre cose, il Paese sudamericano è uno di quelli con il maggior numero di morti causati dal virus, che finora sono ben 157mila. Dunque l’uscita pubblica da parte del governatore Doria suona quasi come un inno di speranza e di liberazione dal Covid. Tra le altre cose, lo stesso politico ha svelato anche che a fornire i sei milioni di dosi di vaccino sarà il laboratorio cinese Sinovac, uno dei primi a far partire le sperimentazioni.

Joao Doria, governatore dello Stato di San Paolo – meteoweek.com

Leggi anche -> Covid, non indossare la mascherina rende ostili e insensibili

Leggi anche -> Effetto Coronavirus, crollano furti e rapine: il crimine si sposta sul web

Joao Doria, a suo tempo, aveva firmato proprio con la Sinovac un accordo vincolante. I cinesi, infatti, avrebbero dovuto fare i test e la conseguente produzione del vaccino contro il Covid-19 presso l’istituto Butantan, che si trova proprio presso l’Università di San Paolo. Ma non c’è solo l’arrivo di sei milioni di dosi a far parlare il governatore paulista in maniera esultante. Doria, infatti, ha svelato di attendere dalla Anvisa, l’agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria, “l’autorizzazione per l’acquisto di forniture per in grado di produrre 40 milioni di unità del farmaco in Brasile e per la successiva vaccinazione“.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Attualmente, come abbiamo già accennato, la situazione in Brasile non è tra le più rosee. Nella giornata odierna sono morte per Covid altre 237 persone, con un dato che peggiora in maniera inesorabile giorno dopo giorno. Tuttavia, in quasi metà dei 27 Stati della nazione sta scendendo progressivamente il tasso di mortalità causato dal virus. Anche se il dato delle ultime 24 ore parla di oltre 12mila nuovi casi di contagio, con il dato complessivo che si avvicina ai 5 milioni e 400mila contagiati dall’inizio dell’epidemia.