“A casa mi annoiavo”, 17enne alla guida infrange quarantena e coprifuoco

Gli agenti di polizia di Roma, nella notte, hanno fermato un diciassettenne alla guida. Il ragazzo sarebbe dovuto essere in isolamento fiduciario, ma è uscito con l’auto della madre violando sia la quarantena che il coprifuoco.

17enne quarantena

Nella notte tra mercoledì e giovedì, a Roma, un diciassettenne in isolamento fiduciario ha deciso di rendere movimentata la sua serata. Incurante dell’obbligo di restare a casa dettato dalla possibilità di avere contratto il Covid-19 e del coprifuoco imposto nella Capitale, infatti, il ragazzo ha rubato l’auto della madre per andare a farsi un giro. Nel quartiere di Roma Eur il minorenne, che guidava senza patente e ad alta velocità, è stato notato dalle forze dell’ordine mentre era intento ad effettuare un’inversione di marcia in viale della Musica per dirigersi verso il Grande Raccordo Anulare. Il giovane non ha rispettato l’alt e gli agenti si sono dati all’inseguimento. Dopo diversi minuti tuttavia il diciassettenne è riuscito a seminare la volante in zona Casalotti.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

La giustificazione

Gli agenti della Mobile hanno comunicato il numero di targa alla centrale operativa del gruppo carabinieri di Roma, che ha individuato l’intestataria dell’auto. Si tratta di una quarantacinquenne romana, madre del ragazzo. La donna non era a conoscenza della fuga del figlio, che si sarebbe dovuto trovare in quarantena poiché entrato a contatto con un positivo al Covid-19.

17enne quarantena

Leggi anche:

Il diciassettenne, interrogato dai militari all’arrivo presso la residenza, si è giustificato. “A casa mi stavo annoiando“, ha spiegato. Adesso è accusato per avere guidato senza patente ad alta velocità e per non essersi fermato all’ordine degli agenti. Inoltre, avrà una sanzione amministrativa per essersi allontanato dalla sua dimora, dove stava trascorrendo il periodo di isolamento fiduciario, e per avere violato il coprifuoco, in quanto vagava senza un valido motivo tra la mezzanotte e le 5:00 del mattino.