Arrestato il cantante del gruppo ‘Assalti Frontali’, 6 chili di droga

Un cinquantacinquenne romano Paolo Bevilacqua, voce della band musicale rap “Assalti Frontali”, è stato arrestato dai Finanzieri del Comando Provinciale della Capitale perchè trovato in possesso di oltre 6 chili di droga sequestrata nella sua abitazione nel quartiere Pigneto a Roma.

L’andirivieni di persone nei pressi della palazzina in cui abita l’uomo ha attirato l’attenzione delle Fiamme Gialle del 3° Nucleo Operativo Metropolitano che, una volta acquisiti sufficienti elementi, hanno deciso di perquisire l’abitazione del rapper trovando oltre 6 chilogrammi di stupefacente, tra marijuana e hashish, oltre a bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

leggi anche : Bimba di un anno inghiotte cocaina: la mamma aveva lasciato la droga sul tavolo

Il cantante è stato processato per direttissima dal Tribunale capitolino che lo ha condannato a pagare una multa di 20.000 euro. La partita di droga sequestrata, se piazzata sul mercato, avrebbe potuto fruttare oltre 100.000 euro.

Arrestato il cantante del gruppo ‘Assalti Frontali’

E’ il frontman del gruppo “Assalti Frontali“, Paolo Bevilcqua, in arte Pol G, il cantante arrestato dalla Guardia di Finanza perché trovato con sei chili di stupefacente, marijuana e hashish,m nella sua abitazione nel quartiere Pigneto a Roma. “Non lavoro, non posso fare concerti e allora…” si è giustificato quando i finanzieri lo hanno arrestato nella sua abitazione trovandolo in stato confusionale. Il cantante, fino ad oggi incensurato, è stato condannato a due anni di reclusione, con sospensione della pena, obbligo di firma e una multa di 20 mila euro.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek