Covid Gran Bretagna: Johnson annuncia il lockdown nazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:34

Per un mese da settimana prossima, lockdown nazionale bis in tutta l’Inghilterra per cercare di frenare la seconda ondata di contagi.

Gran bretagna lockdown nazionale

Il premier britannico Boris Johnson ha annunciato oggi l’entrata in vigore dalla settimana prossima di un lockdown nazionale bis in tutta l’Inghilterra per cercare di frenare la seconda ondata di contagi da coronavirus innescatasi nel Paese come altrove in Europa dopo l’estate. La restrizione, a differenza della primavera, non comprende tuttavia la chiusura di scuole e università: è prevista da giovedì 5 novembre al 2 dicembre. “Se non agiamo ora” rischiamo di avere “migliaia di morti al giorno” tra alcune settimane, ha detto Johnson in una conferenza stampa evocando in quel caso “un disastro morale” per il servizio sanitario (Nhs) e il Paese.


LEGGI ANCHE:


Il primo ministro ha difeso la scelta delle restrizioni locali adottate nelle ultime settimane, sottolineando “i costi del lockdown”, ma di fronte ai nuovi dati ha formalizzato il via libera al lockdown bis da giovedì invitando di nuovo la popolazione a “restare a casa”.

Restate a casa

“Restate a casa, difendete l’Nhs (il servizio sanitario nazionale), salvate vite umane”. Boris Johnson ha ripristinato lo slogan del lockdown anti coronavirus della primavera scorsa nell’annunciare stasera quel lockdown bis nazionale che finora aveva cercato di scongiurare. “Non andiamo incontro a un lockdown su vasta scala come quello di marzo e aprile, le misure sono ora meno restrittive, ma temo che il messaggio sia lo stesso di allora”, ha detto il premier. “Temo che nessun primo ministro responsabile possa ignorare” gli ultimi dati e le ultime stime, ha proseguito, pena il rischio non solo di compromettere il Natale, ma di arrivare nei prossimi mesi a picchi di morti “maggiori persino di quelli visti ad aprile”.