Pedofilia: problemi per il cardinale polacco Gulbinowicz

Il cardinale Henryk Gulbinowicz, vescovo emerito della arcidiocesi di Breslavia è stato privato del diritto di usare le insegne vescovili.

Sin da ora non potrà più intervenire in pubblico durante qualsiasi celebrazione religiosa. Sono i provvedimenti annunciati oggi in un comunicato del Nunzio apostolico in Polonia. E’ il primo caso del genere quando un porpurato polacco viene penalizzato in seguito di una indagine sulla pedofilia svolta dalla Santa Sede. Gulbinowicz, 97 anni, è stato accusato solo alcuni mesi fa di molestie sessuali compiute nel 1990 da un ex seminarista quale allora aveva appena 15 anni.

Leggi anche:

Al cardinale è stato inoltre chiesto di versare una somma al conto della fondazione dell’Episcopato polacco per gli aiuti alle vittime di abusi sessuali. Secondo il comunicato non potrà essere in futuro avere una sepoltura nel duomo di Breslavia.