Bollettino coronavirus 9 novembre: Rt a 1.7, 500 casi per 100mila abitanti

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 9 novembre con i dati aggiornati riguardanti l’epidemia da Covid-19 in Italia.

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 9 novembre, dichiara 25.271 nuovi contagiati, 356 decessi ed un numero di tamponi di 147.725.

Rezza, Rt a circa 1,7, situazione continua a peggiorare

“La situazione epidemiologica da Covid-19 continua a peggiorare e si registra un Rt di circa un 1,7. Abbiamo oltre 500 casi per 100mila abitanti e quasi tutte le regioni italiane sono pesantemente colpite”. Lo ha detto in un video messaggio il direttore del dipartimento Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza.

43mila tamponi in meno

Nelle ultime 24 ore sono 25.271 i nuovi casi di Covid individuati in Italia, circa 7mila meno di ieri ma con 43mila tamponi in meno rispetto alla giornata di sabato: 147.725 ieri contro 191.144. Il rapporto positivi/tamponi è al 17,1%. In leggero aumento invece l’incremento delle vittime, 356 nelle ultime 24 ore, mentre ieri era stato di 331. Il totale dei morti dall’inizio della pandemia sale a 41.750 mentre il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, è arrivato a 960.373

Nuova impennata record in Calabria

Nuova impennata record di contagi nelle ultime 24 ore in Calabria. Sono 443 (84 in più dei 359 di ieri), i nuovi positivi registrati nella regione che portano il totale dei positivi a 7.908. Anche oggi si contano quattro i decessi, dato che si ripete da cinque giorni consecutivi, per un totale di 144 vittime dall’inizio della pandemia. Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva, 16, mentre i ricoverati nei reparti sono 257 (+23). I guariti sono 2319 con un incremento di 14 unità. Il numero delle persone sottoposte a test è pari a 298.062 soggetti per un totale 301.158 tamponi eseguiti di cui 290.154 negativi. Boom di casi a Cosenza 199 seguita da Reggio con 173. A Catanzaro sono 18, Crotone 48 e Vibo Valentia 5. Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Cosenza: Casi attivi 1.723 (97 in reparto, 3 in terapia intensiva e 1623 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 689 (633 guariti e 56 deceduti); Catanzaro: Casi attivi 817 (60 in reparto, 8 in terapia intensiva e 749 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 389 (347 guariti e 42 deceduti); Crotone: Casi attivi 304 (20 in reparto e 284 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 179 (173 guariti e 6 deceduti); Vibo Valentia: Casi attivi 161 (9 ricoverati e152 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 126 (119 guariti e 7 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 2.173 (70 in reparto, 5 in terapia intensiva e 2.098 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 952 (920 guariti e 32 deceduti). Altra Regione o stato estero 0. Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 418.

Covid: Piemonte; +2876 positivi, 49 morti

Tornano a scendere sotto quota 3000 i nuovi casi di positività al Covid registrati dall’Unità di crisi della Regione Piemonte. Oggi sono 2876 (di cui 43% asintomatici) con 13036 tamponi processati, I numeri di ieri erano di 3884 contagi e 14.819 tamponi. Numeri più bassi, oggi, anche per l’incremento dei ricoveri: +8 in terapia intensiva (in totale 312), +173 negli altri reparti (4540). I decessi sono 49, dei quali 10 relativi a oggi. Le persone in isolamento domiciliare sono in totale 51.404; i guariti di oggi 768.

Covid: nelle Marche +15 ricoveri, a 590, +15 dimessi in 24ore

Sono saliti a 590, 15 più di ieri, i ricoveri per covid nelle Marche, nelle ulime 24ore. Nello stesso lasso di tempo ci sono state 15 dimessi. I dati sono resi noti dal Servizio Sanità della Regione. I pazienti in terapia intensiva sono 71(+2), quelli in aree di semi intensiva sono 147 (invariati rispetto a ieri), mentre i degenti in reparti non intensivi sono 519 (+26). I positivi in isolamento domiciliare sono saliti da 9.679 a 9.861. Il totale dei ricoverati più gli isolati è 10.451. Sono invece 116 gli ospiti delle strutture territoriali: le Rsa di Campofilone, Chiaravalle e Galantara. I 71 pazienti in terapia intebsiva si trovano a Torrette di Ancona, Pesaro Marche Nord, Jesi, Fermo, San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno e 12 al Covid Hospital di Civitanova Marche, dove si trovano anche 16 degenti in semi intensiva. I pazienti in reparti non intensivi sono ormai sparsi negli ospedali di tutte le Marche. Le persone in quarantena per contatti con contagiati sono salite da 15.988 a 16.278: 2.296 con sintomi, 560 operatori sanitari. I dimessi/guariti sono 7.543. Il totale dei positivi rilevati nelle Marche dall’inizio dell’emergenza è 19.051.

Covid: Lazio, 2153 casi su 22mila tamponi , 16 morti

“Oggi su oltre 22 mila tamponi nel Lazio (-1.968 rispetto a ieri) si registrano 2.153 casi positivi (-336), 16 i decessi e 241 i guariti (+110)”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. “Calano sia i casi che il rapporto tra positivi e i tamponi a 9%” ha aggiunto D’Amato.

In Campania calano positivi ma con meno tamponi

Calano i positivi in Campania: sono 3.120 (rispetto ai 4.601 di ieri) a fronte di una netta riduzione dei tamponi effettuati. Sono 15.793 contro i precedenti 25.806. Si registrano 18 morti (il totale sale a 844) rispetto ai 15 di ieri. Oggi i sintomatici sono 410, gli asintomatici 2.710. Ieri il rapporto tamponi-positivi è stato del 17,82%, oggi è del 19,75%.

100 casi in meno ma 13 morti in Sardegna

Un centinaio di contagi in meno, rispetto alle ultime due giornate, ma ben 13 vittime in Sardegna si registrano nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale. Sono 12.588 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati dall’inizio dell’emergenza. Dei 327 nuovi casi (ieri erano stati 424), 182 sono stati rilevati attraverso attività di screening e 145 da sospetto diagnostico. Si registrano tredici decessi (268 in tutto): nove residenti nel nord Sardegna, due nella Città Metropolitana di Cagliari e due rispettivamente nelle province di Nuoro e Sud Sardegna. Le vittime, sette donne e sei uomini, avevano un’età compresa fra i 53 e i 94 anni. In totale sono stati eseguiti 296.721 tamponi con un incremento di 2.927 test. Sono 408 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+8 rispetto al dato di ieri), mentre è di 58 (+3) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 8.127. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 3.670 (+136) pazienti guariti, più altri 57 guariti clinicamente. Sul territorio, di 12.588 casi positivi complessivamente accertati, 2.547 (+82) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.100 (+83) nel Sud Sardegna, 1.067 a Oristano, 1.503 (+35) a Nuoro, 5.371 (+127) a Sassari.

Covid: 4.777 nuovi casi, risale rapporto in Lombardia

Con 21.121 tamponi effettuati, sono 4.777 i nuovi positivi in Lombardia con il rapporto che risale al 22,6% (ieri 16,5%). I decessi sono 99 per un totale di 18.343 morti in regione dall’inizio della pandemia. Salgono i ricoveri sia in terapia intensiva (+20, 670) che negli altri reparti (+189, 6.414). Tra i nuovi casi positivi, 2.225 sono a Milano, di cui 837 a Milano città, 874 a Monza e Brianza, 355 a Brescia e 226 a Como.


LEGGI ANCHE


Record 201 nuovi contagi in Valle d’Aosta

A quattro giorni dall’istituzione della zona rossa è record di nuovi contagi da Covid in Valle d’Aosta: nelle ultime 24 ore hanno raggiunto quota 201, fino ad ora mai registrata di 201. Le persone sottoposte al test sono state 272. La presenza di positivi nell’ospedale Umberto Parini di Aosta, unico nosocomio della regione, si sta facendo drammatica: oggi è stato aperto un sesto reparto Covid ricavato negli spazi di Chirurgia vascolare. I ricoverati sono circa 160 oltre a 15 persone in rianimazione. Nelle ultime 24 ore sono decedute due persone.