Marco Santagata non ce l’ha fatta: si è spento nella notte

Lo scrittore Marco Santagata è deceduto nella notte tra domenica e lunedì. Già nella giornata di ieri era stata diffusa la notizia della morte, poi smentita dalla famiglia. L’annuncio è stato dato dal rettore dell’Università di Pisa.

marco santagata meteoweek
Marco Santagata non ce l’ha fatta – meteoweek.com

Marco Santagata non ce l’ha fatta. Il noto scrittore e docente universitario ci lascia all’età di 73 anni, dopo aver contratto il Covid-19. Già nella giornata di ieri avevamo dato notizia delle sue condizioni critiche, tanto che si erano diffuse già nella notte precedente alcune notizie sul suo decesso. Questi rumors sono stati smentiti immediatamente dai suoi familiari più stretti, i quali hanno però confermato la permanenza in ospedale in coma irreversibile di Marco Santagata.

Nella notte appena trascorsa, però, è arrivata la notizia confermata della morte dello scrittore. E a renderla nota è stato Paolo Mancarella, rettore dell’Università di Pisa. Il docente ha fatto sapere che il suo collega è passato a miglior vita, dopo aver perso la sua ultima battaglia contro il virus. E lo ha fatto attraverso un lungo post sui social: “Con Marco ci lascia un grande intellettuale e un amico generoso e di lui oltre al grande sapere, ci mancheranno l’infinita curiosità, il desiderio di conoscere e la sottile ironia: è stato uno dei grandi maestri del nostro ateneo e il vuoto che lascia difficilmente sarà colmabile. Anche per questo, in segno di riconoscimento, avevo pensato a lui come professore emerito. Adesso, però, è il tempo del cordoglio e l’Università di Pisa si stringe attorno alla sua famiglia in quest’ora così difficile“.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Marco Santagata è stato un grande scrittore oltre che docente di grande finezza e cultura. Aveva portato ai giovani d’oggi le opere di Dante e di Petrarca ed era anche uno stimato critico letterario. Tra le sue opere letterarie di maggior successo, spicca Il maestro dei santi pallidi, con cui Santagata aveva vinto il Premio Campiello nel 2003. Tre anni dopo fu capace di portare a casa anche il Premio Strega con la sua opera L’amore in sè.