Crew Dragon, parte la prima missione operativa degli Stati Uniti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:47

La missione Crew Dragon coinvolgerà quattro astronauti, partiti da Cape Canaveral. La capsula è stata creata nel progetto SpaceX lanciato da Elon Musk. Sabato il maltempo aveva bloccato il tentativo di lancio.

crew dragon meteoweek
Partita la capsula Crew Dragon – meteoweek.com

È partita in queste ore la capsula Crew Dragon, prodotta dal progetto SpaceX di proprietà di Elon Musk. La navicella è stata lanciata nella notte italiana dalla stazione di Cape Canaveral, verso la Stazione Spaziale Internazionale. A bordo della nuova capsula che si avvia verso lo spazio ci sono quattro astronauti, che nel giro di alcuni giorni raggiungeranno la stazione. Si tratta della prima missione operativa avviata dalla Nasa da alcuni mesi a questa parte. L’ultima fu effettuata a maggio, quando altri due cosmonauti raggiunsero la Stazione Spaziale Internazionale.

In quel caso fu lanciata una navicella spaziale dal suolo americano attraverso un razzo prodotto interamente negli Stati Uniti. Già in quel caso, la missione ebbe una valenza storica importante, visto che l’ultimo lancio risaliva a quello dello Space Shuttle nel 2011. Come detto sono quattro gli astronauti a bordo della Crew Dragon: sono il comandante Michael Hopkins, il pilota Victor Glover e la specialista di missione Shannon Walker. L’unico esponente non americano della “squadra” è l’astronauta dell’Agenzia spaziale giapponese, Soichi Noguchi.

 

Leggi anche -> Spazio, la sonda della Nasa Osiris-Rex tornerà sulla Terra con materiale extraterrestre

Leggi anche -> Gli Stati Uniti riprendono la corsa alla spazio, oggi il primo passo con SpaceX

Sulla Stazione Spaziale Internazionale li accoglieranno l’americana Kate Rubins, ingegnere di volo, e i due cosmonauti russi, il comandante Sergey Ryzhikov e l’ingegnere di volo Sergey Kud-Sverchkov. I quattro astronauti resteranno in orbita per i prossimi sei mesi. In questo periodo di tempo svolgeranno una serie di esperimenti scientifici, i cui risultati verranno riportati a Cape Canaveral. Elon Musk, l’ideatore di questo progetto, è stato costretto a seguire il lancio della capsula da casa. Attualmente il noto imprenditore è in isolamento domiciliare, dopo il caso discusso di positività al Covid.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Nel frattempo è tornato a twittare sull’argomento anche Donald Trump. Il presidente uscente degli Stati Uniti ha provato a prendersi i meriti del lavoro svolto per consentire questo nuovo lancio verso la Stazione Spaziale Internazionale. “Un grande lancio! La Nasa era vicina al disastro quando ne abbiamo preso il controllo. Ora è di nuovo il centro spaziale più ‘attraente’ e avanzato del mondo, di gran lunga“, ha scritto. Ma in questo caso, Joe Biden è stato più rapido di lui sui social: “Congratulazioni alla NASA e a SpaceX per il lancio di oggi – ha scritto il presidente eletto – . È un testamento per la potenza della scienza. Possiamo ottenere risultati sfruttando la nostra innovazione, ingegnosità e determinazione“.