L’epidemia in Gran Bretagna: il drammatico bilancio dei decessi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:19

Il bilancio dei morti provocati dal coronavirus nel Regno Unito ha superato quota 52mila: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo l’università americana, dall’inizio della pandemia i decessi sono 52.026 su un totale di 1.372.884 casi.

covid uk epidemia casi

I 52.000 decessi per Covid registrati in Gran Bretagna dall’inizio della pandemia rappresentano il numero più alto in Europa in cifra assoluta, ma non in rapporto alla popolazione (in base a questo calcolo Belgio e Spagna hanno un bilancio più pesante e l’Italia segue a poca distanza).


LEGGI ANCHE:


Stabilizzazione dei nuovi contagi

Ieri il Regno ha intanto confermato una stabilizzazione dei nuovi contagi quotidiani (fermi sotto quota 25.000) dopo circa 10 giorni di lockdown nazionale bis in Inghilterra, con un numero di ulteriori morti calato a 168 (al netto della raccolta statistica tradizionalmente non del tutto completa del weekend), per il terzo giorno consecutivo inferiore all’Italia. Mentre l’indice Rt di diffusione dell’infezione è sceso nei giorni scorsi a un livello compreso fra 1 e 1,2 a seconda dei vari territori. Resta inoltre decisamente più basso che in Italia, in questo momento, il totale delle persone ricoverate negli ospedali e nelle terapie intensive dell’isola per coronavirus.