Bollettino coronavirus 17 novembre: superati i 700 decessi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:11

Il bollettino del ministero della salute di oggi 17 novembre con i dettagli riguardanti l’epidemia da Covid-19 in Italia.

bollettino covid 17 novembre

Il bollettino del ministero della salute di oggi 17 novembre dichiara 32.191 nuovi contagi, con 208.458 tamponi effettuati. Sono 731 i decessi. Il rapporto tra positivi individuati e tamponi effettuati è al 15,47%, due punti e mezzo percentuale in meno rispetto a ieri (era al 17,92%). Secondo i dati del ministero della Salute, gli attualmente positivi sono saliti a 733.810, con un incremento rispetto a ieri di 16.026: di questi, 33.074 sono ricoverati nei reparti ordinari e 3.612 in terapia intensiva. I guariti e i dimessi dall’inizio dell’epidemia sono 457.798, 15.434 in più rispetto a lunedì.

Gianni Rezza in conferenza stampa

Sono 120 i ricoveri in terapia intensiva oggi e ci sono 731 decessi. Non è in controtendenza rispetto al fatto che non aumentano i nuovi casi, ma si deve al fatto che i decessi si riferiscono ai casi cumulati negli ultimi due mesi. Il rapporto tra test positivi su test totali è intorno al 15%, ancora elevato. La Lombardia ha il numero più alto di casi, con Veneto e Campania.

Il virus in Veneto: 100 morti in più

Crescita record dei decessi di malati Covid in Veneto, 100 in più rispetto a ieri. Il bollettino regionale riporta 2.967 vittime dall’inizio dell’epidemia (tra ospedali e case di riposo) a fronte dei 2.867 delle 24 ore precedenti. Un boom numerico che però, si apprende, risentirebbe del caricamento dei dati di decessi avvenuti anche in giorni precedenti. I nuovi positivi sono 3.214, per un totale di 105.966 infetti dall’inizio dell’epidemia. Il maggior incremento nei decessi è stato registrato nelle province di Treviso (+23), Vicenza (+23), Verona (+21). L’età media delle vittime negli ultimi giorni di rilevazione va dagli 80 agli 83 anni. La classe d’età 65-84 incide per il 51% del totale, quella oltre gli 85 anni per il 43%; per contro i decessi di malati fino a 44 anni incidono per l’1,3%. Il dato positivo riguarda i ricoveri in ospedale nei reparti non critici, oggi sceso a 2.091 (-3), mentre le terapie intensive registrano un nuovo aumento, 280 (+15). I soggetti attualmente positivi sono 63.071 (+382).

Il virus in Alto Adige

Il bilancio della pandemia in Alto Adige registra, nelle ultime 24 ore, ancora 9 vittime e 258 nuovi casi positivi. I decessi complessivi, incluse le case di riposo, salgono così a 414. I tamponi valutati dai laboratori dell’Azienda sanitaria provinciale sono stati 1.340, quasi 800 in meno rispetto ad ieri, dei quali 443 nuovi test. Il numero delle persone testate positive dall’inizio dell’emergenza sanitaria è ora di 18.104. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 359 (ieri erano 369) ai quali si aggiungono 123 pazienti nelle strutture private convenzionate e 95 (2 in più rispetto ad ieri in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. In terapia intensiva sono ricoverati invece 44 pazienti (uno in più). Le persone in isolamento domiciliare sono 9.189, delle quali 5 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. I guariti sono 6.989 (116 in più), ai quali si aggiungono 1.143 persone (2 in più) che avevano un test dall’esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test.

Il Covid nelle Marche

Sono 357 i positivi al covid rilevati nelle ultime 24ore, pari al 29% dei 1.229 tamponi testati nel percorso nuove diagnosi e al 16,4% dei 2.176 tamponi testati in totale (che ne comprendono anche 947 nel percorso guariti). Secondo i dati resi noti dal Servizio Sanità della Regione. Il maggior numero di casi, 115, in provincia di Macerata, seguita da Ancona con 77, Pesaro Urbino con 68, Ascoli Piceno con 49, Fermo con 24, oltre a 24 di fuori regione. I soggetti sintomatici sono 50, ci sono poi contatti in setting domestico (81 casi), contatti stretti di casi positivi (87), contatti in setting lavorativo (10), contatti in ambienti di vita/socialità (7), contatti in setting assistenziale (3), contatti in setting scolastico/formativo (11), screening percorso sanitario (7) e 4 rientri dall’estero. Per altri 97 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

covid bollettino 17 novembre

Covid: in Toscana altri 2.361 positivi e 52 decessi

In Toscana frena un po’ l’aumento quotidiano dei nuovi positivi, più 2.361 (contro i 2.433 dell’ultima rilevazione), pari al 2,9% in più del totale di ieri e che oggi è di 84.197 da inizio pandemia. Ma la regione risale dall’8/o al 7/o posto per numerosità di casi con circa 2.258 contagiati per 100.000 abitanti (la media italiana è di circa 1.998 x100.000): le province con il tasso più alto sono Prato con 2.872 casi x100.000 abitanti, Pisa con 2.782, Massa Carrara con 2.679, la più bassa Grosseto con 1.275. L’età media dei nuovi casi è di 49 anni circa. Purtroppo si registrano anche 52 decessi in più – 28 uomini e 24 donne con un’età media di 83 anni – che portano il totale complessivo a 1.967. I guariti crescono del 7,7% e raggiungono quota 28.078 (33,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.363.146, 15.695 in più rispetto a ieri, di cui il 15% positivo. Sono invece 6.961 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 33,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 2.753 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 54.152, +0,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.069 (8 in più rispetto a ieri), di cui 277 in terapia intensiva (7 in meno). Complessivamente, 52.083 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi. Altre 47.784 sono sempre isolate perché contatti di contagiati.

Il virus in Puglia

Su 6.228 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 1.234 casi positivi: 495 in provincia di Bari, 88 in provincia di Brindisi, 124 nella provincia BAT, 182 in provincia di Foggia, 94 in provincia di Lecce, 245 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sono stati registrati 36 decessi: 8 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 16 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. I pazienti attualmente positivi sono 26.607.

bollettino 17 novembre

Il virus in Campania

Calano i positivi in Campania e calano anche i tamponi. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania sono 3019 le persone contagiate (ieri ne erano 4079) su 16178 tamponi esaminati (ieri ne erano 25110). 2.604 sono gli asintomatici tra i positivi registrati. Diciannove i decessi (ieri ne risultavano 37 in tre giorni) , mentre aumentano di netto i guariti 1.788 (ieri erano 785). Questo, invece, il Report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 201; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid ed offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.236.

Covid: nel Lazio 2.538 casi su 25mila tamponi, 59 morti

Nel Lazio su 25 mila tamponi (+5.359) si registrano 2.538 casi positivi (+131), 59 i decessi (+25) e +494 i guariti. Scende leggermente il rapporto tra positivi e i tamponi, calano i ricoveri (-33) e c’è un balzo delle terapie intensive (+30). Nelle province si registrano 562 casi e sono venti i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 236 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. si registrano sette decessi di 70, 78 79, 80, 82, 90 e 90 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 225 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso gia’ noto o con link familiare. Si registrano quattro decessi di 48, 61, 63 e 84 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 83 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Ventidue casi sono con link ad un monastero di suore trappiste a Vitorchiano dove e’ in corso l’indagine epidemiologica. Si registrano tre decessi di 68, 70 e 86 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 18 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano sei decessi di 81, 86, 87, 87, 92 e 93 anni con patologie.

bollettino covid 17 novembre


LEGGI ANCHE:


Record contagi in Calabria

Record di nuovi contagi in Calabria dove non si erano mai arrivati a quota 500. Oggi ne sono stati individuati 680 con 1.884 soggetti testati ed un numero di totale di tamponi nelle ultime 24 ore di 4.344. In Calabria si sono verificati anche 7 decessi e sono in aumento i ricoverati in terapia intensiva (+8 per un totale di 53). I ricoverati in reparto sono 353 (-5) e gli isolati a domicilio 7.332 (+467). Crescono anche i guariti, giunti a 3.145 (+203). I casi attivi sono 7.738.