Davide Donadei, nel passato del tronista il dolore per alcuni sbagli commessi dal padre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

Tra le file della nuova edizione di Uomini e Donne siede, in qualità di tronista, Davide Donadei nel cui passato si nasconde il dramma dovuto agli errori del padre.

Davide Donadei, tronista di Uomini e Donne

Occhi azzurri, capelli scuri e sguardo penetrante: Davide Donadei è stato scelto dalla redazione di Uomini e Donne come nuovo tronista della stagione 2020-2021 insieme a Gianluca. Il percorso del giovane salentino negli studi televisivi di Canale 5 sembra sia in dirittura d’arrivo: Davide ha già delle corteggiatrici del cuore e molti sono pronti a scommettere sulla sua futura scelta.

Al momento della presentazione davanti le telecamere di Maria De Filippi, Davide ha lasciato trasparire un certo dolore per il pregiudizio che nutre la gente del suo paese – Parabita, in provincia di Lecce – nei suoi confronti. Il motivo? I problemi giudiziari del padre che hanno scosso un’intera famiglia e portato Donadei a vivere da solo con la madre e il fratello sin dall’età di 4 anni.

Davide Donadei: “Il mio un cognome allarmante”

“Giù da noi c’è una situazione di pregiudizi – aveva raccontato Davide alla redazione di Uomini e Donne – . Mio padre ha fatto la sua scelta di vita, è una persona che ha avuto un po’ di problemi con le forze dell’ordine e, quindi, questa cosa ha fatto sì che la mia immagine, a 13 o 14 anni, fosse un po’ sporcata”.

“Quando sono cresciuto – ha continuato il tronista – ho dimostrato di essere una persona onestissima e tranquillissima. Ho sempre lavorato e la gente si è ricreduta…Penso che, ad oggi, nessuno debba dirmi nulla!”.

Il cognome Donadei giù da noi, ma in tutta Italia, potrebbe essere un campanello d’allarme perché si basa solo su queste cose, ma io sono sicuro di me e, se dovessero conoscermi come si deve, non avrebbero problemi a presentarmi ai genitori…”,  aveva detto ancora Davide che aveva ammesso di non aver sofferto particolarmente la situazione familiare perché ancora molto piccolo al momento dei fatti.

Davide Donadei a Uomini e Donne

Leggi anche–>Uomini e Donne, grave offesa del tronista Davide ad una corteggiatrice: è polemica

Davide Donadei, chi è il padre?

Ad oggi, i genitori di Davide Donadei sono separati: la rottura è avvenuta 25 anni fa, dopo 12 anni di matrimonio, e la madre è stata colei che ha fatto il ruolo per entrambi i genitori facendo così crescere molto velocemente il tronista.

Ma chi è il padre di Davide? Cercando informazioni in rete, balza agli occhi il nome del “clan Donadei” che, come riportato da un articolo di Piazza Salento del 23 maggio 2012, ha come capo indiscusso il boss Massimo Donadei.

Non è noto sapere se sia proprio quest’ultimo il padre del tronista ma, come riportato dagli organi di stampa locale, Donadei e i suoi affiliati sono stati condannati ad un totale di 126 anni e mezzo di carcere.

Leggi anche–>Roberta Di Padua si toglie lo sfizio | Porte aperte per Davide Donadei

“Centoventisei anni e mezzo di carcere suddivisi tra 14 imputati, uniti tra di loro da un vincolo associativo criminale – scrive Piazza Salento – […] Il Tribunale di Lecce ha concluso il processo scaturito dall’operazione ‘Bamba’ che ha coinvolto Parabita ed alcuni paesi della zona […] A rendere più pesante il fardello delle pene ha inciso notevolmente il riconoscimento per tutti del reato di associazione a delinquere intorno al boss indiscusso, il parabitano Massimo Donadei”.

“A lui, capo riconosciuto – si continua a leggere –  sono stati appioppati vent’anni di carcere; secondo le indagini, avrebbe fatto parte della Sacra corona unita. Nel business del traffico di droga in questa parte del Sud Salento, il 32enne Donadei ha coinvolto la madre 71enne (Teresa Causo, otto anni e mezzo di reclusione) e il fratello  Leonardo (già condannato col patteggiamento)”.