Scuole, Franco Locatelli: “Basta menzogne, vanno lasciate aperte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:29

Si moltiplica il fronte delle voci che vuole le scuole aperte. A dare sostegno alla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina c’è anche il Presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli.

Lucia Azzolina non ha mai cambiato idea sulle scuole. Il Ministro sostiene da mesi la necessità di lasciare aperti gli istituti scolastici e, dati alla mano, riporta ed evidenzia che l’aumento del numero dei contagi , dopo la prima ondata dello scorso marzo, non viene dagli Istituti. Istituti sulla cui riapertura si è discusso a lungo; ci si era preparati, dotando le strutture del materiale necessario per proseguire l’attività in presenza. Si era dato agli studenti un protocollo da rispettare, si era analizzata a lungo la modalità che avrebbe potuto permettere lo svolgimento delle attività in totale sicurezza. Oggi, la situazione appare più confusa che mai visto che, così come l’Italia si è divisa in zone con misure diverse regione per regione, anche le scuole hanno seguito lo stesso destino adattandosi, di volta in volta, alle decisioni dei governatori e alle ordinanze.

Leggi anche:

A dare supporto a Lucia Azzolina – che, contro tutti, insiste per l’apertura degli istituti – sono arrivate le parole di Franco Locatelli, del Consiglio Superiore della Sanità: “Chiudere la scuola non è il modo migliore per proteggerci dal contagio. Se vogliamo dire la verità bisogna avere il coraggio di dire che non è vero”, ha riferito in un’intervista a Il Foglio”. Apprezzando poi l’impegno massimo e la visione di Lucia Azzolina, ha affermato che gli istituti sono tutti dotati delle condizioni per poter lavorare in massima sicurezza, fino alla fine dell’anno scolastico. “E lo scandisco. Fino alla fine dell’anno scolastico. La scuola deve essere tutelata al massimo come si fa con le attività lavorative”, ha proseguito Locatelli. La  didattica a distanza, invece, espone i ragazzi a una deprivazione sociale, culturale e affettiva. Quindi, bisogna riaprire; e bisogna farlo al più presto.