Texas, bambina trovata morta con segni di iniezione: positiva all’eroina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:22

Una bambina di appena due mesi è stata trovata morta in un appartamento del texas, con evidenti segni di punture sul corpo. È risultata positiva al test sull’eroina. Aveva perso i sensi già prima del suo trasferimento in ospedale.

eroina texas meteoweek
L’eroina potrebbe aver ucciso una neonata – meteoweek.com

Un terribile lutto ha colto una famiglia che vive nel Texas occidentale, ma al tempo stesso apre uno squarcio inquientate proprio su questa famiglia. A perdere la vita è stata una bambina di appena due mesi, il cui decesso è stato in prima battuta segnalato dalla polizia. Ma le notizie che sono arrivate in seguito alla dichiarazione di morte della neonata lasciano senza parole. L’infante è infatti risultata positiva al test per l’eroina, il che fa capire vi erano tracce della sostanza stupefacente nel suo corpo. Era stata trovata senza dare segni di vita, ma con evidenti tracce di iniezione.

La polizia di San Angelo ha svelato anche la sua identità: si chiama Brixlee Marie Lee. È morta in queste ore sempre in Texas, presso il Cook Children’s Medical Center di Fort Worth. La bambina è stata trovata senza sensi nella serata di giovedì. Così gli agenti hanno portato di corsa Brixlee in un ospedale di San Angelo, dopo aver risposto a un rapporto di un bambino privo di sensi. I medici del centro medico hanno trovato i segni delle iniezioni sulle estremità del corpo della bambina e in testa. Poi hanno analizzato le sue urine e hanno riscontrato la positività all’eroina.

Da sinistra a destra: Destiney Harbour, Christin Bradley e Dustin Smock – meteoweek.com

Leggi anche -> Maria Chiara muore a 18 anni: eroina come regalo di compleanno. Il padre accusa il fidanzato

Leggi anche -> Bimba di un anno inghiotte cocaina: la mamma aveva lasciato la droga sul tavolo

Nella stessa giornata, la bambina è stata trasportata in un altro ospedale, sempre in Texas, ovvero quello in cui è stata dichiarata la sua morte. La madre, una 21enne che si chiama Destiney Harbor, è stata arrestata nella giornata di sabato. Insieme a lei sono finite in manette la madre, Christin Bradley di 37 anni, e il suo compagno Dustin Smock di 34 anni. Tutti e tre sono stati tradotti in centrale con l’accusa di aver causato gravi lesioni personali a un bambino, perdipiù di appena due mesi. Naturalmente, alla base delle accuse ci sono i segni delle iniezioni sul corpo di Brixlee.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Attualmente sono in corso le indagini da parte della polizia del Texas, con il corpo della bambina di appena due mesi che sarà a breve sottoposto all’autopsia. Gli investigatori sono venuti a sapere che la madre di Brixlee ha dato alla luce la bambina ad agosto, in casa e senza aver ricevuto cure mediche formali. Inoltre sono state trovate piccole quantità di svariate sostanze stupefacenti. Naturalmente vi era anche l’eroina, oltre a metanfetamina e altre pillole e accessori per lo smistamento della droga. Finora è uscito su cauzione solo il compagno della nonna di Brixlee, mentre le due donne sono ancora in cella.