Docente depressa spara a figli di 15 e 7 anni: sue condizioni peggiorate dopo lockdown

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:05

Docente depressa spara a figli di 15 e 7 anni: sue condizioni peggiorate dopo lockdown. Il marito: ho sentito un urlo orribile

Naomi Bell-Meteoweek.com

Una docente e biologa di laboratorio, Naomi Bell, soffriva di depressione e dopo il lockdown era peggiorata tanto da essere giunta al punto di sparare e uccidere la figlia di 15 anni e tentare di uccidere con la stessa modalità il figlio di 7. La donna era affetta da una terribile forma depressiva.

È il merito a raccontare l’accaduto: era al telefono col figlio quando la moglie ha commesso la suddetta follia. Owen Bell ha raccontato agli inquirenti di aver “sentito un urlo orribile” e aver fatto una corsa verso casa. Lì avrebbe trovato la moglie con ancora l’arma in mano e i figli a terra.

Leggi anche:—>Donna anziana positiva in fuga da Rsa: Non avvicinatevi a lei

Leggi anche:—>Stanato il boss Gaetano Cifrone: catturato dai Carabinieri

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

L’uomo le ha tolto la pistola e contattato l’ambulanza, ma per la figlia nulla da fare. Il bimbo di 7 anni è invece gravissimo.
Naomi è davvero cambiata all’inizio della pandemia di Covid, la sua depressione e gli episodi psicotici sono peggiorati“, ha raccontato il marito dicendo anche che soffriva di sbalzi d’umore e che qualche mese prima aveva tentato il suicidio. Ora, invece rischia condanna all’ergastolo.