Bollettino coronavirus 21 novembre: il contagio in Italia, i dati aggiornati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:55

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 21 novembre con i dati riguardanti l’epidemia di Covid-19 in Italia.

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 21 novembre dichiara 34.767 nuovi contagi da Covid-19. 237.225 nuovi tamponi effettuati. I decessi sono 692.

Frena l’incremento dei pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid: secondo i dati del ministero della Salute nelle ultime 24 ore sono ‘solo’ 10 le persone entrate nei reparti di rianimazione, che portano il totale a 3.758. Superata invece la soglia dei 34mila ricoverati nei reparti ordinari: sono 34.063, con un incremento rispetto a ieri di 106 pazienti. Gli attualmente positivi sono invece 791.746, 14.570 in più in un giorno.

Torna a scendere il rapporto tra positivi e tamponi: è al 14,6%, un punto in meno rispetto al dato di venerdì. Secondo il bollettino del ministero della Salute, sono stati fatti nelle ultime 24 ore 237.225 tamponi, 852 meno di ieri. Dall’inizio dell’emergenza sono invece 529.524 le persone dimesse o guarite, con un incremento nelle ultime 24 ore di 19.502. In isolamento domiciliare ci sono invece 753.925 persone, 14.454 più di venerdì.

Le Regioni

A livello regionale è sempre la Lombardia a far registrare l’incremento più alto, con 8.853 casi nelle ultime 24 ore, circa 400 meno di ieri. Seguono il Veneto (+3.567), la Campania (3.554) il Piemonte (+2.886), l’Emilia Romana (+2.723) e il Lazio (+2.658).

Il contagio in Veneto

In Veneto si registrano 3.570 nuovi contagi da Coronavirus rispetto a ieri, che portano il totale da inizio pandemia a 119.726 malati. Lo ha riferito il presidente regionale Luca Zaia. I decessi salgono a 3.190, 67 in più rispetto a ieri. Negli ospedali alle ore 8.00 di oggi si superano 2.600 ricoveri, suddivisi tra area non critica (2.321, +27) e terapie intensive (291, +5).

Covid:Marche, 452 positivi in 24 ore su 1.567 nuove diagnosi

Sono 452 i positivi al covid rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche, pari al 28,8 dei 1.567 tamponi testati nel percorso nuove diagnosi. Il totale dei tamponi testati è 3.032 e comprende 1.465 test nel percorso guariti. Secondo i dati del Servizio Sanità della regione, il numero maggiore di casi, 163, nella provincia di Ancona, seguita da Macerata con 131, Pesaro Urbino con 72, 47 in provincia di Fermo, 38 in provincia di Ascoli Piceno e 1 da fuori regione. I soggetti sintomatici sono 73, ci sono poi contatti in setting domestico (98), contatti stretti di casi positivi (114), contatti in setting lavorativo (16), contatti in ambienti di vita/socialità (29), contatti in setting assistenziale (5), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (7), screening percorso sanitario (11) e 2 rientri dall’estero. Per altri 97 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Covid: in Basilicata 279 nuovi positivi e sei morti

Sono 279 i nuovi positivi emersi nelle ultime 24 ore, in Basilicata, dall’esame di 1.686 tamponi: lo ha reso noto la task force regionale, spiegando che si sono registrati altri sei decessi. I lucani “attualmente positivi” sono 4.995, quelli in isolamento domiciliare sono 4.814. Il totale delle vittime del coronavirus in Basilicata è salito a 110, mentre sono mille i guariti. Nei due ospedali di Potenza e di Matera sono ricoverate 181 persone: 13 sono nel reparto di terapia intensiva del “San Carlo” di Potenza e undici nella terapia intensiva del “Madonna delle Grazie” di Matera. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sono stati analizzati in Basilicata 137.987 tamponi, 130.704 dei quali sono risultati negativi.

bollettino covid 21 novembre

Covid in Alto Adige

I laboratori dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige nelle ultime 24 ore hanno effettuato 2.910 tamponi e registrato 548 nuovi casi positivi, 16 i decessi. Sono 311 le persone ricoverate negli ospedali altoatesini, altri 139 pazienti si trovano nelle cliniche private, mentre 39 sono i pazienti Covid-19 in terapia intensiva. Altre 112 persone si trovano in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Con i 16 nuovi decessi il numero dei decessi complessivi dall’inizio della pandemia sale a 462. Attualmente le persone in isolamento domiciliare sono 10.504, delle quali 9 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Rispetto a ieri il numero delle persone in quarantena è salito anche per effetto del test di massa che ha individuato fino alle ore 10 di questa mattina 1.744 positivi. Le persone guarite in totale sono 9.751.

Il virus in Puglia

Oggi in Puglia dall’analisi di 9.803 test per l’infezione da Covid-19 sono stati individuati 1.377 nuovi casi positivi: 508 in provincia di Bari, 144 in provincia di Brindisi, 120 nella provincia BAT, 335 in provincia di Foggia, 101 in provincia di Lecce,161 in provincia di Taranto,7 residenti fuori regione, 1 caso di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 19 decessi: 2 in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 712.626 test; 10.612 sono i pazienti guariti e 30.420 sono i casi attualmente positivi.

Il contagio in Umbria

Scende oggi all’8,59 per cento il tasso di positività al Covid dei tamponi analizzati in Umbria nell’ultimo giorno, 4.748, 385.737 totali, dai quali sono scaturiti 408 nuovi casi, 21.369. Emerge dai dati aggiornati sul sito della Regione. Registrate altre nove vittime per il virus, 323 complessivamente, e 344 guariti, 9.618. Gli attualmente positivi sono ora 11.428, 55 più di ieri. Sul fronte degli ospedali, i ricoverati sono 447, 11 in più, 75, più quattro, in terapia intensiva. Tra i nuovi positivi una ospite della residenza per anziani Muzi Betti di Città di Castello. “Una signora di 100 anni” che ha contratto il virus come due operatori sanitari, secondo quanto reso noto dal sindaco tifernate Luciano Bacchetta.

Covid nel Lazio

“Oggi su 30 mila tamponi nel Lazio (+3.159) si registrano 2.658 casi positivi (-9), 37 i decessi (-4) e +491 i guariti”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. “Scende sotto al 9% il rapporto tra i positivi e i tamponi – aggiunge l’assessore – calano i decessi e calano i positivi”.

bollettino 21 novembre covid

Il virus in Sardegna

Sono 18.089 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 511 nuovi casi, 277 rilevati attraverso attività di screening e 234 da sospetto diagnostico. Si registrano anche 12 decessi (379 in tutto): 5 uomini e 7 donne, in un’età compresa fra i 68 e gli 88 anni. Le vittime: 5 residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, 3 nella provincia di Sassari, 2 nella provincia di Oristano e 2 nel Sud Sardegna. In totale sono stati eseguiti 343.699 tamponi con un incremento di 3.702 test. Sono invece 504 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (22 in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 70 (+1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.340. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 5.727 (+210) pazienti guariti, più altri 69 guariti clinicamente. Sul territorio, di 18.089 casi positivi complessivamente accertati, 3.783 (+108) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.861 (+39) nel Sud Sardegna, 1.466 (+70) a Oristano, 3.105 (+109) a Nuoro, 6.874 (+185) a Sassari.

bollettino covid 21 novembre

Articolo in aggiornamento