Accoltella moglie e suocera, poi tenta il suicidio: il dramma a Milano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

Un uomo ha provato ad accoltellare la moglie e la suocera, che viveva con loro. Dopodichè ha provato a togliersi la vita, procurandosi ferite risultate non gravi. L’episodio è avvenuto nella periferia nord di Milano.

ambulanza milano meteoweek
L’intervento dell’ambulanza si è rivelato decisivo – meteoweek.com

Una vera e propria tragedia è stata sfiorata alle prime luci dell’alba. Siamo a Milano, per la precisione al civico 6 di via Lambruschini. Ci troviamo in un quartiere alla periferia nord del capoluogo lombardo, dove un uomo ha dato vita a un autentico raptus di follia. Quando erano da poco scoccate le 6 del mattino, il 66enne si è alzato per tentare di uccidere sua moglie, una donna di 62 anni. Così ha impugnato un coltello e ha trafitto il corpo della donna più di una volta. Ma la sua furia non si è era ancora placata.

L’uomo ha tentato di uccidere allo stesso modo anche la suocera, una donna di ben 90 anni. Con lo stesso coltello con cui ha provato a togliere la vita alla propria compagna, il 56enne si è avvicinato all’anziana signora colpendola diverse volte. Entrambe sono rimaste a terra per diversi minuti, mentre l’uomo, forse resosi conto dell’accaduto, tentava di togliersi la vita. L’arma era sempre quel coltello con cui aveva trafitto i corpi della moglie e della suocera. Per fortuna, così com’era accaduto nelle due circostanze precedenti, non c’è stato il ferimento a morte.

Leggi anche -> Milano, donna precipita dal balcone di casa e muore: via alle indagini

Leggi anche -> Vuole difendere la madre, ma accoltella il padre: in manette un adolescente

Per fortuna c’è stato l’intervento dei soccorritori, giunti sul posto grazie a un’ambulanza. Tutti e tre i protagonisti di questa incredibile vicenda sono stati trasportati d’urgenza presso l’ospedale Niguarda di Milano. Le due donne sono ricoverate in gravissime condizioni a causa delle ferite all’addome procurate dall’uomo, che a sua volta ha cercato di togliersi la vita. I danni da lui riportati, però, sono decisamente meno gravi di quelli arrecati alla moglie e alla suocera. Naturalmente, non appena sarà in condizione di lasciare l’ospedale, l’uomo verrà arrestato.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

È stato lo stesso autore di questa follia a chiamare le forze dell’ordine e i soccorritori, non prima di aver tentato di togliersi la vita. Così si sono recati sul posto i carabinieri della compagnia del quartiere Magenta e la radiomobile di Milano. Con loro è arrivata in via Lambruschini anche l’ambulanza che ha trasportato tutti al Niguarda. Ora, in attesa di scoprire i motivi di questo autentico raptus, si farà il tifo per la guarigione delle due donne, trafitte alle prime luci dell’alba di una domenica mattina.