Categorie
Estero

Cina, focolaio di Covid a Shanghai: disposti test di massa, è caos in aeroporto

Scattato l’allarme di un nuovo focolaio di Covid a Shanghai, in Cina: il governo ha disposto immediatamente i test di massa in aeroporto tra gli addetti, ma le file degenerano in caos. 

focolaio shanghai cina - meteoweek.com
caos in aeroporto a Shanghai, Cina– allarme focolaio Covid

Sotto osservazione la città cinese di Shanghai. Secondo quanto si apprende dalle fonti, nella megalopoli sarebbero stati individuati vari casi di Covid-19 tra il personale della zona cargo dell’aeroporto internazionale di Pudong. Scattato immediatamente l’allarme: test di massa in aeroporto per tutti i lavoratori, con scene di caos mai viste fino ad ora. Sarebbero 17mila gli addetti all’area cargo che sono stati incanalati verso la zona di controllo, in un parcheggio sotterraneo. Sarebbero invece circa 200 i voli dirottati in via staordinaria, con tre comunità residenziali nella zona di Pudong finite in lockdown.

Test a tappeto, la fila degenera in caos

Con l’arrivo del freddo invernale, due grandi città sono finite sotto osservazione in Cina: si tratta di Shanghai e Tianjin. In particolare, proprio a Shanghai sono stati individuati sette casi di trasmissione locale del Covid-19. I casi di positività paiono circoscritti tra il personale della zona cargo dell’aeroporto internazionale di Pudong, ma nella giornata di domenica è partito l’ordine di sottoporre ai test tutto il personale. Sarebbero allora 17mila gli addetti che, per la somministrazione del tampone, sono stati incanalati verso la zona di controllo, in un parcheggio sotterraneo della struttura.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Secondo quanto viene riportato dalla CNN, è dall’inizio di novembre che diversi membri del personale dell’areoporto sono risultati positivi al virus. Con gli ultimi casi segnalati ieri, allora, le autorità cinesi hanno deciso procedere con i test a tappeto nello scalo, per contenere il pericoloso focolaio.

covid focolaio a Shanghai - meteoweek.com
caos durante la fila per i tamponi, Shangai

Nel frattempo, sui social network sono circolate immagini di caos, con il personale sanitario in tuta protettiva impegnato a tenere sotto controllo le persone incolonnate in attesa del tampone. Poi, secondo quanto comunicato dalla stessa polizia cinese, la situazione sarebbe tornata fortunatamente alla normalità, con il personale dell’aeroporto che si è messo in fila ordinatamente.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Accese, però, le accuse della Cina. Sono mesi che il Paese sostiene di aver annientanto la circolazione interna del Covid-19, indicando come gli unici casi di positività registrati quelli di “importazione“. E allora, anche in questo caso l’amministrazione di Shanghai è chiara: il ceppo di coronavirus rilevato tra i contagiati in aeroporto è “di tipo nordamericano“.