Categorie
Cronaca

Il malore, poi il decesso all’improvviso: Lisa muore a 39 anni

Lisa Sette, nativa di Agna in provincia di Padova, si è spenta nella giornata di sabato. Il suo decesso non è legato al Covid nè a patologie pregresse. Ma il malore è sospetto: il padre e lo zio paterno sono morti entrambi per infarto in passato.

lisa sette malore meteoweek
Lisa Sette aveva appena 39 anni – meteoweek.com

Il malore l’ha colta all’improvviso e non le ha lasciato scampo, fino al decesso. Così, in maniera repentina e inaspettata, ci ha lasciato Lisa Sette, una donna di appena 39 anni che viveva nella sua abitazione di Agna, in provincia di Padova. Dai primi sintomi del malore alla dichiarazione del suo decesso sono passate poche ore, e senza che i soccorritori giunti per l’occasione potessero fare molto. Tra le altre cose, la circostanza del decesso di Lisa destano non pochi sospetti, se non altro per i precedenti che hanno riguardato la sua famiglia.

Un mese esatto prima della sua morte, infatti, anche lo zio paterno era passato a miglior vita e sempre per un malore. Per l’esattezza era stato un infarto a portare via l’uomo, il 21 ottobre scorso. Tuttavia, anche il papà di Lisa – originaria di Pegolotte di Cona in provincia di Venezia – era morto alcuni anni fa e sempre per un infarto. La donna di 39 anni viveva ad Agna insieme al marito e a sua madre, rimasta sola proprio dopo il decesso del marito per cause naturali. Dai primi accertamenti è emerso che non è c’è alcun presunto coinvolgimento del Covid in questa faccenda.

Nella giornata di sabato Lisa Sette si è sentita male, per via di una forte crisi respiratoria causata da uno scompenso cardiaco. I soccorritori del 118 sono arrivati sul posto dopo la richiesta a gran voce da parte del marito. Tuttavia gli uomini della Croce Rossa, una volta giunti a casa, hanno potuto solamente riscontrare la morte di Lisa dopo aver tentato di rianimarla nel tragitto verso l’ospedale di Piove di Sacco. Attualmente la salma della donna di 39 anni si trova presso l’obitorio dell’Immacolata Concezione in attesa dell’autopsia.

L’intervento dell’ambulanza non è servito – meteoweek.com

Leggi anche -> Erika si spegne a soli 47 anni: morte misteriosa a casa di un amico

Leggi anche -> Gregor cade dalla montagna: ora lotta tra la vita e la morte

Ma come abbiamo detto, in questo momento potrebbe tenere banco la situazione relativa ai parenti per parte paterna, che hanno perso la vita per via di malori e infarti. Non è da escludere che anche Lisa Sette sia morta per questa ragione, per via di una patologia dello stesso tipo. La donna non era arrivata ad Agna da molto tempo, ma si era fatta conoscere molto presto per la sua solarità e la capacità di sorridere anche davanti alle avversità. Si ipotizza, tra le cause dello scompenso cardiaco, anche la questione fisica, visto che Lisa era di corporatura molto robusta.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Lisa Sette era originaria di una famiglia di autotrasportatori. Sia il padre che lo zio avevano avviato questa attività, e al tempo stesso stavano mandando avanti anche una trattoria nella zona di Loreo. Anche uno dei fratelli della donna morta aveva intrapreso la carriera negli autotrasporti. Nel frattempo la comunità di Agna si stringe attorno alla famiglia, in primis il sindaco Gianluca Piva: “Purtroppo non siamo riusciti ad avere contatti con il marito della signora, ma oltre ad esprimere la nostra solidarietà alla famiglia, ci mettiamo a disposizione per ogni necessità che ci potesse essere”.