Carlo Calenda, il messaggio al PD: “Può appoggiarmi, ma non abbandonerò mai Azione”

Carlo Calenda lancia un messaggio al Partito Democratico, chiarendo la sua decisione di non abbandonare mai il suo partito, Azione.

Quella di Carlo Calenda è una corsa in solitaria. Il leader di Azione è l’unico ad aver annunciato la sua corsa a Sindaco di Roma e ancora non sappiamo, non chiaramente, come si muoverà il PD nei suoi confronti. Sappiamo, però, che l’aspirante al Campidoglio non ha alcuna intenzione di dire addio ad Azione. E a ribadirlo è stato lui stesso, con un messaggio via Twitter: “Il Partito democratico su Roma può legittimamente decidere di appoggiarmi, di chiedere ad Azione di appoggiare un suo candidato o di andare con i 5S. Non può pretendere che abbandoni Azione, cosa che non avverrà mai”.

Leggi anche:

E intanto, l’ultimo sondaggio politico di Swg sembrerebbe dare vantaggio proprio a Carlo Calenda, che ha superato la soglia di sbarramento del 3%. Il suo partito, Azione, ha staccato Italia Viva, che invece scende bel al di sotto del 3% a meno che la nuova legge elettorale non lo ponga oltre il 5%, per una questione di calcolo. Calano anche + Europa e i Verdi, tanto che l’unica possibilità per Emma Bonino potrebbe essere proprio un’alleanza con Calenda. Il sondaggio vede in crescita Lega e PD, mentre cala Fratelli d’Italia, il Partito di Giorgia Meloni. Stabili anche Forza Italia e Movimento 5 Stelle.

La situazione più critica, però, resta quella dei renziani. Sono gli unici a non registrare nessun segno positivo tra le fila del governo, dove invece balzano in avanti del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle. Il PD adesso sarebbe a tre punti percentuale di distanza dalla Lega, mentre Salvini cresce a discapito della Meloni. In crescita anche La Sinistra del ministro della salute Roberto Speranza, con il Movimento 5 Stelle che starebbe dando segnali di ripresa proprio nel momento in cui, terminati gli Stati generali, sta provando a darsi le nuove regole interne per cercare di riprendersi dopo il calo degli ultimi mesi.